Allenamento in stile Rocky e 2.500 addominali: I segreti di Manny Pacquiao per la boxe a 40 anni

Manny Pacquiao sta ancora facendo la storia a 40 anni (AP)
Manny Pacquiao sta ancora facendo la storia a 40 anni (AP)

Proprio come Rocky Balboa, il personaggio interpretato da Silvester Stallone in una delle saghe cinematografiche di maggior incasso di tutti i tempi, che si allena per le strade di Filadelfia e culmina salendo i gradini del Museum of Art accompagnato da decine di fan, Manny Pacquiao corre ogni giorno per le strade di Los Angeles fino al Griffith Observatory con un entourage di 20 persone.

Il reporter di Yahoo Sports Manouk Akopyan ha accompagnato il pugile nel suo allenamento mattutino per conoscere i segreti di questo atleta che, a 40 anni, salirà ancora una volta sul ring per difendere il suo titolo mondiale.

Il filippino si allena sei volte alla settimana, la metà delle quali in doppi turni, per tenere il passo con ciò che la boxe richiede ad un professionista del suo calibro. Gli allenamenti iniziano alle 6:30 del mattino alla base dell’Osservatorio Griffith a Los Angeles, Stati Uniti. Da lì corre accompagnato da 20 persone per poco più di 14 chilometri fino a raggiungere la cima, dove ogni giorno circa 100 fan, la maggior parte dei quali filippini, lo aspettano per fare foto con lui e ottenere un autografo.

Manny Pacquiao festeggia la vittoria su Adrien Broner
Manny Pacquiao festeggia la vittoria su Adrien Broner

Tra i suoi compagni di squadra ci sono i boxer filippini Jhack Tepora, Genisis Libranza, John Riel Casimero e Jayar Inson, alcuni veterani dell’esercito americano e suo fratello minore, Bobby. “Non gli piace fare niente da solo”, ha spiegato Sean Gibbons, il braccio destro di Pacquiao.

Dopo un’ora di corsa in salita, fa un allenamento pliometrico per migliorare l’esplosività e la velocità. In sottofondo, canzoni come “Sweet Caroline” e “Don’t Stop Believing” suonano attraverso un altoparlante. Dopo aver completato tutto questo, fa 1.500 addominali, prega e fa foto con i fan.

“Amo correre lungo le piste di Hollywood”, ha confessato Pacquiao, aggiungendo: “Mi fa bene. I fan mi motivano”. A parte i suoi 20 compagni di squadra e i 100 fan che stanno a bordo campo per guardarlo, ci sono anche i suoi allenatori Freddie Roach, Buboy Fernandez, Justin Fortune e Marvin Somodio.

“Si sta allenando in modo più intelligente, non più duro e sta ascoltando il suo corpo”, ha spiegato Fortune, che ha lavorato diversi anni con Mike Tyson.

Pacquiao si allena sei volte a settimana, tre di loro con doppi turni (AFP)
Pacquiao si allena sei volte a settimana, tre di loro doppio turno (AFP)

Dopo quasi due ore di allenamento mattutino, Pacquiao torna a casa per la colazione e il riposo per preparare l’allenamento di metà pomeriggio. I suoi allenatori hanno rivelato che ora che si avvicina un incontro, gli consigliano di rilassarsi, ma durante il resto dell’anno di solito va a giocare quattro ore di basket al giorno.

Il suo allenamento fisico continua alle 13:30 in palestra. “Sono dipendente dall’allenamento, anche quando non ho in programma di combattere. Lavoro duro per poter combattere più facilmente”, ammette il campione dei pesi welter WBA.

In questa occasione, già al chiuso, è salito sul ring e ha affrontato per 10 round (5 e 5) due pugili diversi. Poi, ha lavorato per 15 giri simili con il sacco pesante, il sacco doppio, il sacco della velocità, la corda per saltare e la shadow box. Infine, mille addominali.

Pacquiao vuole essere presidente delle Filippine, attualmente senatore (EFE)
Pacquiao vuole essere presidente delle Filippine, attualmente senatore (EFE)

“Sono grato a Dio perché la mia forza e la mia velocità sono ancora lì. Questa è la grazia di Dio, mi dà buona salute, mi protegge e mi dà la forza”, ha insistito Pacquiao, che da maggio 2016 serve come senatore del suo paese.

“Non so quanti combattimenti ho ancora”, ha riconosciuto il filippino che consuma 3.500 calorie al giorno, aggiungendo: “So solo che mi sto spingendo con il duro lavoro. La motivazione è il desiderio del mio cuore. Amo fare quello che faccio.”

Questo sabato, con la trasmissione di ESPN, alla MGM Grand Arena di Las Vegas, Pacquiao affronterà l’americano Keith Thurman, 10 anni più giovane, per l’unificazione del titolo WBA e WBA dei pesi welter.”

Combatterò l’americano Keith Thurman, 10 anni più giovane, per l’unificazione del titolo WBA e WBA dei pesi welter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *