Atareao (Italiano)

102 – Terminal Games

Seconda parte del podcast sui giochi su Linux. In questo episodio affronto il gioco terminale su Linux e alcuni interessanti argomenti di gioco.

Il tuo browser non supporta l’audio.

1:25
-3:15

1.0x

Anche se, come ho già commentato in qualche altro episodio di agosto, il mio obiettivo era che questi episodi fossero più brevi, più freschi e sopportabili, la verità è che non ci sto riuscendo. Tuttavia, spero che questo soddisfi i criteri. E penso che sarà così, perché questa è una continuazione dell’episodio che ho pubblicato circa un mese fa oggi, l’episodio 93, che riguardava il gioco su Linux. Quindi, in questo episodio parlerò di giochi per il terminale, Lutrix, qualche altro gioco che mi sono perso nell’episodio precedente, e naturalmente Commandos.

Devo ringraziare in particolare Leo di Jugando En Linux, il suo importante contributo su Proton, di cui parlerò più avanti nello sviluppo del podcast, e come indicherò mi ha portato a giocare Commandos 3 Destination Berlin, ma non voglio andare avanti. In questo senso, vi consiglio di visistes Playing On Linux, perché loro, a differenza di me, se sono veri professionisti del gioco, e sulla loro pagina, troverete tutte le informazioni relative al mondo dei giochi Linux.

Giochi per il terminale

Giochi per il terminale su Linux e qualcosa di più

Perché giochi per il terminale?

Ovviamente non ci si può aspettare nel terminale giochi dalla grafica incredibile, questo è sicuro no. Ma c’è davvero bisogno che un gioco abbia una grafica incredibile per essere davvero coinvolgente, no?

Che senso hanno i giochi per il terminale?

    • Come gli altri creano dipendenza
    • Riduzione del consumo di risorse
    • Un modo come un altro per perdere la paura del terminale, se ce l’avete.

    Alcuni giochi per il terminale

    I miei preferiti
    • Sudoku. Ho poco da dire su questo gioco che non sapete già. Per installare, basta cliccare su Sudoku, o da un terminale, eseguire sudo apt install sudoku.
    • Bastet, è il tetris di una vita. Come nel caso precedente, ho poco da dire su questo gioco. Per installare cliccare su Bastet, o dal terminale eseguire sudo apt install bastet.
    • 2048. Questo gioco onestamente non aveva giocato nella mia vita, ma, ho avuto la cattiva idea di provarlo mentre preparavo questo podcast, ed è stata una pessima idea. Ho passato circa mezz’ora, gioco dopo gioco, dicendo… questo è l’ultimo… che dipendenza. Ci sono diverse implementazioni di questo gioco, tuttavia, ho finalmente risolto su uno che è in Bash. Così potete da un lato divertirvi, e dall’altro studiare il codice, e quindi dare al tutorial di scripting Bash un altro giro. Per installarlo basta eseguire le seguenti istruzioni in un terminale,
wget https://raw.githubusercontent.com/mydzor/bash2048/master/bash2048.shchmod +x bash2048.sh ./bash2048.sh 

In questo senso, e se state seguendo il tutorial di scripting in Bash, e non tanto per il gioco, vi consiglio anche di dare un’occhiata a un gioco di carte che potete trovare in Go Fish!

Per i più vecchi del posto.

Per i più vecchi del posto, due giochi che sicuramente riportano bei ricordi,

  • Snake. È il gioco del serpente di una vita che, mangiando premi, cresce. Se siete vecchi come me, sicuramente ci avete giocato. In questo caso, non vi consiglio di installarlo, perché vi succederà come a me. È ancora coinvolgente e sciocco come allora, ma ora bisogna aggiungere il problema della nostalgia. Se volete installarlo, basta cliccare su nSnake o dal terminale eseguire sudo apt install nsnake.
  • Pacman. Un altro classico tra i classici, che senza paura, mi permetto di dirvi, che senza dubbio questo hanno anche giocato. In questo caso, non mi è piaciuta l’implementazione, quindi non ho dovuto preoccuparmi della questione del vizio. Comunque, se volete provarlo, basta cliccare su pacman4console, o eseguire dal terminale sudo apt install pacman4console. Per avviare il gioco devi eseguire l’istruzione pacman4console.

Ci sono altri giochi. Potete trovarli alla fine delle note del podcast. Tuttavia, per me, almeno, questi sono quelli che mi piacciono di più, o almeno, i migliori ricordi che ho.

SSHTron

Questo gioco ho voluto evidenziare più di tutto per la grazia di esso. Questo è un gioco ispirato al film Tron. Questo film, sicuro che ti ricordi, come me, i fedeli della sezione precedente.

Bene, questo gioco simula il film precedente, e non devi fare nulla, basta accedere ssh. Eseguiamo ssh sshtron.zachlatta.com e usiamo i tasti per muoverci con la bici leggera. In questo gioco possono partecipare fino a quattro persone.

Lo trovo un modo interessante per rendere omaggio a questo film.

Altri giochi

Nell’episodio 93 del podcast, giocando su Linux, ho dimenticato di menzionare alcuni giochi aggiuntivi. Inoltre, alcuni ascoltatori come voi, mi hanno anche detto qualche altro gioco che non avevo provato, o che ho anche dimenticato di menzionare.

FlightGear Flight Simulator

Mi sono sempre piaciuti i simulatori di volo, ma alla fine ho capito che non è lo stesso. Non so se è a causa della poca pazienza, o del poco tempo che ho dedicato loro, ma per me è un argomento in sospeso. Non sono mai riuscito a decollare o atterrare… direi anche quando era assistito.

Per quanto riguarda FlightGear, vi dico che è un simulatore di volo open source. È disponibile per tutte le principali piattaforme Linux, Windows e Mac. È sviluppato da volontari in tutto il mondo, e il progetto è rilasciato sotto GNU GPL.

Si prega di notare che l’obiettivo del progetto FlightGear è quello di creare un simulatore sofisticato che serva per l’uso nelle accademie, l’addestramento dei piloti, come strumento per l’industria, e infine, e così è qui, anche per portarci divertimento a palate come un simulatore di volo per il vostro ambiente desktop preferito.

Il problema con i simulatori commerciali esistenti sta nella licenza proprietaria che impedisce loro di essere modificati o estesi, per l’uso in diversi settori, ed è proprio a questo punto che appare questo progetto. Questa è proprio una delle idee che mi attraggono nel mondo del software libero.

Installazione

È possibile installare l’ultima versione di questo gioco da un repository personale. Basta eseguire le seguenti istruzioni in un terminale,

sudo add-apt-repository ppa:saiarcot895/flightgearsudo apt updatesudo apt install flightgear

È anche disponibile come pacchetto flatpak, ma come ho detto in più di un’occasione, preferisco particolarmente installare dal repository. Almeno la mia esperienza è sempre stata molto migliore.

Steam

Dopo la pubblicazione del podcast, ci sono state diverse notizie su Proton. Se non conoscete Proton, vi diciamo che è uno strumento da utilizzare con il client Steam, che permette di eseguire giochi esclusivi per Windows su Linux, utilizzando Wine.

Il codice sorgente di Proton è disponibile su GitHub al link Proton. La maggior parte degli utenti preferisce usare la versione di Proton fornita da Steam. La ragione dichiarata da Valve per rendere disponibile il codice sorgente è di permettere agli utenti avanzati di modificarlo. Utenti avanzati, come quelli che preferiscono utilizzare una versione diversa di Wine per un titolo particolare.

Tra le novità a cui ho fatto riferimento, è l’ultima versione di Proton 4.11, che hanno migliorato l’esecuzione dei giochi, hanno incluso Wine 4.11 e DXVK 1.3, ma soprattutto, hanno incorporato D9VK alla modalità expermiental. D9VK è un rendering Direct3D 9 basato su Vulkan.

Enable Proton

Come ho indicato nell’episodio 93 del podcast, sono più di giochi di strategia. In particolare Commandos, è stato ed è il mio gioco. Dopo la pubblicazione dell’episodio, e come ho indicato nell’introduzione, Leo di Jugando En Linux, mi ha fatto notare che nei miei numeri non avevo contato con l’attivazione di Steam Play. Infatti, è così.

In questo senso indica che quando attivi Steam Play, installa automaticamente alcuni strumenti che ti permetteranno di giocare a giochi che non sono disponibili per Linux.

Per installarlo devi fare quanto segue Steam > Settings > Steam Play e abilitare le due opzioni che hai, sia per i titoli supportati che per quelli non supportati.

E ora arriva il meglio (per me)… tra i giochi è Commandos 3: Destination Berlin, e per poco più di 5 euro (anche se l’ho avuto gratis al momento) con cui ho potuto giocare un paio di volte da allora. Sono ancora bloccato nella prima missione… che disastro.

Lan Party al Linux Center

Per ultimo ho dimenticato di dire che l’anno scorso, durante il mese di dicembre, i ragazzi di Slimbook attraverso il suo progetto Linux Center e con l’aiuto dei ragazzi di Jugando en Linux, hanno organizzato un Lan Party.

Lo commento, soprattutto perché lo trovo un’iniziativa molto interessante. Un modo completamente diverso e alternativo, per fare un approccio a Linux, e che dal mio punto di vista dovrebbe essere fatto più spesso.

Più informazioni,

  • E’ FOSS
  • bash2048
  • FOSSBYTES
  • Linux Journal
  • UbuntuHandbook
  • UbuntuHandbook
  • .

  • MuyLinux
  • (https://www.linuxadictos.com/steam-play-la-nueva-actualizacion-esta-fuera-con-proton-4-11-2.html

Immagine di copertina Lorenzo Herrera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *