BNY Mellon Center (Pittsburgh) (Italiano)

500 Grant Street è stata per decenni la sede del Carlton Hotel, del Plaza Building e dell'”Interlude Lounge” di fronte al tribunale della contea di Allegheny, all’estremità sud del complesso attuale. All’inizio degli anni ’80, la U.S. Steel, che ha il suo quartier generale globale un isolato a nord nella U.S. Steel Tower, acquistò il terreno su cui doveva essere costruito il Mellon Center, un grattacielo di 54 piani, che avrebbe sostituito gli edifici Carlton Hotel e Plaza. I diritti di denominazione originariamente andarono all’azienda manifatturiera di Pittsburgh Dravo Corporation e dovevano servire come sua sede in affitto (mentre era ancora di proprietà della U.S. Steel). Dopo la recessione della fine degli anni ’70 e l’inizio degli anni ’80, combinata con la rapida deindustrializzazione degli anni ’80, la Dravo fu acquistata da un conglomerato straniero e i suoi impianti regionali furono chiusi, la U.S. Steel, che si era diversificata nel petrolio e in altre industrie, vendette il grattacielo quasi completato il 16 febbraio 1983 alla Connecticut Limited Partnership, la 500 Grant Street Partners, per quella che allora era la seconda acquisizione immobiliare più cara nella storia della Pennsylvania occidentale.

Nel marzo 2010, è iniziata l’installazione di un nuovo logo, sostituendo la vecchia insegna Mellon con il nuovo logo triangolare della società e il nuovo nome “BNY Mellon.”

Lunedì 29 marzo 2010 alle 16:30 circa, un addetto alla manutenzione si è suicidato gettandosi intenzionalmente dal tetto. L’operaio che è morto, dalla regione del North Side della città, era stato un dipendente dell’appaltatore della manutenzione dell’edificio per 10 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *