Che cos’è vivere


Definizione di vivere

La definizione di questo termine è avere un essere vivente o essere vivo; esistere una persona, un animale o un oggetto per un certo tempo.

Significa anche avere ciò che è necessario alla vita; concentrarsi su una certa attività per ottenere le risorse necessarie alla vita.

Anche con la preposizione “in” indica avere una persona domiciliata in un paese o un luogo.

Significa anche: abitare un luogo; agire una persona in un certo modo; condurre una persona un certo stile di vita; fare di una cosa lo scopo della propria esistenza; far durare una persona, una cosa, un animale o un evento nella propria memoria, considerazione o volontà.

Quando si riferisce a Dio è essere nella memoria, nella volontà o nella considerazione e assistere qualcuno in modo particolare con le sue ispirazioni.

Nell’infinito e preceduto dai verbi saber, enseñar, ecc.è dispiegarsi o adattarsi alle circostanze e ai bisogni sociali.

Può anche essere usato con il senso di vivere insieme ad un’altra persona o persone. Quando questo verbo è usato in relazione a una coppia, è implicito che essi vivono insieme ma non sono sposati.

E’ anche identificarsi con un’attività e goderne; sentire l’impressione di una persona di un evento o prendere parte o essere presente a certi eventi.

Come sostantivo è l’insieme delle risorse o dei mezzi necessari alla vita.

Da parte sua, ci sono diverse locuzioni in cui questo verbo interviene, come:

Una locuzione avverbiale:

-“con cosa vivere” intendendo i mezzi per ottenere le necessità della vita saziate.

-“let….” Locuzione colloquiale che indica di non intromettersi negli affari degli altri o di infastidirli.

Locuzione aggettivale:

-“de mal…” che è una frase colloquiale che si riferisce alla persona che vive nei vizi o per mezzo della delinquenza.

-“non lasciare… qualcuno” che è maltrattare o infastidire qualcuno in ogni modo possibile.

-“non lasciare… qualcuno” che è maltrattare o infastidire qualcuno in ogni modo possibile.

-“non lasciare… qualcosa a qualcuno” che è provare rimorso, essere causa di dolore o angoscia per la persona di cui si parla.

Altre locuzioni:

“sapere….” che indica avere la capacità di vivere o ottenere una buona posizione nella vita.

“non…” che indica da un lato, essere angosciato e dall’altro, condurre una vita molto infelice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *