Cos’è il mezcal? Benvenuti nelle terre messicane!

Che cos’è il Mezcal?

Quando si parla di liquori messicani, la prima cosa che viene in mente è la tequila ma… e se vi dicessimo che esiste una bevanda ancora più emblematica che sta incantando il mondo con la magia della sua tradizione? La storia dei popoli indigeni del Messico può essere vissuta in un drink di Mezcal. Oggi vi porteremo ad assaggiare un po’ del suo meraviglioso universo.

Che cos’è il Mezcal?

Il Mezcal è una bevanda di origine messicana che da più di un decennio brilla a livello internazionale. Questo elisir carico di tradizione e storia viene creato distillando il cuore dell’agave o maguey; una pianta molto simile alla penca.

Che cos'è il mezcal? Coltivazioni di Agave

Agave, deriva dal greco agave che significa “nobile”, “illustre”, “ammirevole”, “brillante”; siamo d’accordo, nessun altro nome potrebbe adattarsi meglio alla pianta responsabile di questo mitico e incantevole elisir.

Proprio come l’uva nel vino, ci sono anche molti tipi di agave. Ognuno dà al mezcal un sapore e un aroma unico. Secondo il Consiglio Regolatore Messicano della Qualità del Mezcal, ci sono più di 20 varietà che possono dargli vita, una delle più usate e conosciute è l’agave angustifolia meglio conosciuta come espadín.

Se ci interroghiamo sull’origine del mezcal i nostri piedi sono sporchi di terra messicana, mentre camminiamo attraverso le palenques delle tribù indigene, i Mixtec di Oaxaca e i Nahua di Guerrero, che lo producevano in modo artigianale e lo bevevano nelle loro cerimonie più speciali, beh, non tutti lo bevevano; solo le persone più importanti; preti, guerrieri e nobili.

Il suo processo mistico!

Questo processo così pieno della magia della tradizione inizia dal momento in cui vengono piantate le agavi, che normalmente impiegano dai 6 agli 8 anni per maturare, anche se alcune specie possono richiedere fino a 20 anni.

Cos'è il mezcal? Nel mezcal palenques è dove avviene tutta la magia.

Quando arriva il momento, viene raccolto e spogliato fino a quando rimane solo l’ananas. Poi, in un falò molto particolare; un buco nel pavimento coperto di pietre riscaldate dal fuoco, si mettono gli ananas e si coprono con gambi della stessa pianta. Dopo essere stati cotti per 3 giorni, vengono schiacciati e messi a fermentare. Infine passano attraverso un processo di distillazione in vasi di argilla. Tradizione e pazienza! i migliori ingredienti per un buon mezcal.

Bere il mezcal, più di un rito!

Lo sapevate che… Mezcal significa “Casa della luna”?

Poiché parliamo della teoria lasciamoci trasportare dalle sensazioni, bere mezcal non è solo vivere un rituale che ci racconta una parte della storia e dei costumi messicani, è anche godere degli aromi e assaporare quel tocco affumicato che lascia al nostro palato un’esperienza unica.

A differenza del vino, gli amanti del mezcal ne preferiscono uno giovane, in modo da poterlo sperimentare nel suo stato più puro; assaporare la pianta che gli ha dato vita e le tracce del suo processo artigianale con cui viene ancora creato.

Quando vai a bere il mezcal ricordati di farlo poco a poco o come dicono i messicani “a besitos”, cioè a piccoli sorsi; non vuoi che i tuoi 45° di alcool, che normalmente contengono una bottiglia di mezcal, facciano finire un buon tempo prima del previsto. insomma, non avere fretta e goditelo con calma!

Cos'è il mezcal? Mezcal 7 Mysteries

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *