Dayron Robles (Italiano)

Nel 2006 si è classificato secondo nei 60m ostacoli ai campionati mondiali indoor di Mosca. Nel 2008 ai Mondiali indoor di atletica, essendo favorito per vincere l’oro, è stato eliminato nella manche quando ha rallentato la sua corsa pensando che si fosse verificata una partenza a vuoto.

Ha stabilito il record del mondo all’Ostrava Athletic Meeting (Repubblica Ceca), con un punteggio di 12 secondi e 87 centesimi (vento favorevole: 0,9 m/s), giovedì 12 giugno 2008, migliorando così il precedente del cinese Liu Xiang con 12,88 secondi, che risaliva a metà 2006. Quel marchio è stato superato l’8 settembre 2012 dall’americano Aries Merritt che ha registrato 12 secondi e 80 centesimi (+0,3 m/s) a Bruxelles, in Belgio.

Mercoledì 21 agosto 2008, è stato incoronato campione olimpico a Pechino. Nel 2010 ha vinto la medaglia d’oro nei 60m ostacoli ai campionati mondiali di atletica indoor di Doha. Dayron ha vinto con un tempo di 7,34 secondi per finire davanti agli americani Terrence Trammell e David Oliver.

Gli anni seguenti non hanno avuto fortuna per l’atleta. Ai campionati del mondo 2011, è stato squalificato dal primo posto per aver interferito con la gara del suo rivale, Liu Xiang; e alle Olimpiadi di Londra 2012, ha abbandonato la finale della manifestazione a causa di un infortunio.

Il 24 gennaio 2013, ha chiesto di essere eliminato dalla squadra nazionale cubana, una decisione successiva al ritiro del suo allenatore Santiago Antunez. Anche se sembrava finire la sua carriera all’età di ventisei anni, è tornato in pista a Torino, Italia, l’8 giugno 2013, con un sesto posto finale e il tempo di 13.82s.

Tuttavia, quella partecipazione ha portato la Federazione cubana di atletica leggera, attraverso il suo presidente Alberto Juantorena, ha sollevato una denuncia all’Associazione internazionale delle federazioni di atletica leggera (IAAF), poiché Robles aveva già annunciato il suo ritiro ed è tornato a correre per conto di Cuba, una situazione che ha rotto le regole della IAAF, secondo Juantorena. Inoltre, la federazione cubana ha respinto una richiesta del club francese AS Monaco affinché l’atleta gareggiasse per questa istituzione.

Nell’aprile 2016, la Commissione Nazionale di Atletica di Cuba ha riconosciuto che Robles aveva l’approvazione della Federazione Cubana di Atletica per gareggiare per il suo paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *