Definition.de (Italiano)

Mentore è un termine che deriva da Mentore, il consigliere di Telemaco nell’Odissea. Questo personaggio della mitologia greca era il figlio di Alcimus e un amico di Odisseo. Per estensione, il concetto di mentore si riferisce a qualcuno che agisce come guida o consigliere di un’altra persona.

Mentore

Per esempio: “L’architetto Bussenicky è stato il mio mentore all’interno dell’azienda e che mi ha spinto a crescere professionalmente”, “Il poeta uruguaiano, ricevendo il premio, ha ricordato con emozione il suo mentore”, “Il bambino ha molto potenziale, ma ha bisogno di un mentore che gli mostri la strada”.

La relazione tra il mentore e l’apprendista o discepolo è nota come mentoring. Attraverso questo legame, il mentore condivide la sua esperienza e le sue conoscenze con l’altra persona in modo che questa possa svilupparsi con successo dal punto di vista professionale, personale, ecc.

In aggiunta a tutto ciò, dobbiamo sottolineare che ci sono diversi tipi di mentori. Così, per esempio, troviamo quanto segue:

-Guru, che, nella sua origine, venne ad essere una specie di maestro spirituale. Tuttavia, al giorno d’oggi è una persona che è considerata importante in un campo particolare e diventa il consigliere perfetto per altri individui. Ed è che chiedono consiglio su questioni relative a quell’area che domina.
Gli anziani saggi, che presero rilievo nell’antichità e, in una certa misura, si mantengono in certi gruppi etnici. Così, per esempio, all’interno del collettivo zingaro c’è la figura del Patriarca, che è la persona più anziana incaricata di distribuire la giustizia, risolvere i problemi della comunità e consigliare il resto degli zingari che gli chiedono aiuto.

-Master. Nel Medioevo è stato quando è diventato importante questo personaggio che era una persona anziana che aveva il compito di insegnare le chiavi di un mestiere a un giovane, che ha ricevuto il nome di apprendista.

La chiave del mentoring è nella comunicazione. Può essere una comunicazione verbale, con più discorsi; una comunicazione pratica, in cui si insegnano situazioni specifiche; o una comunicazione piuttosto simbolica, in cui prevale l’esempio. L’importante è che il mentee sia in grado di assimilare i concetti che il mentore cerca di trasmettere.

È importante notare che il mentoring è associato a un processo di insegnamento informale, a differenza della relazione che si stabilisce tra un insegnante e i suoi studenti nel quadro della scuola. Il mentore non si vincola a un programma di studi e non valuta l’allievo in base a criteri di valutazione come avviene nel sistema di istruzione formale.

Sportivi, musicisti e scrittori spesso riconoscono come mentori coloro che li hanno sostenuti all’inizio della loro carriera professionale.

Non possiamo dimenticare nemmeno una figura storica che portava il nome di Mentore di Rodi. Nel quarto secolo a.C. viveva quest’uomo greco, un mercenario che lavorava per re Artaserse III o Artabazo II.

Nell’universo letterario della saga magica giovanile “Harry Potter” ci sono delle creature che si chiamano dissennatori. Questi arrivano ad essere esseri oscuri che ottengono che, dove passano, non c’è pace né gioia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *