Differenza tra lobbismo e corruzione


Lobbismo vs corruzione

Lobbismo, in generale, si riferisce all’atto di cercare di influenzare i membri di un corpo legislativo per votare a favore del “lobbista”. In alcuni governi, i “lobbisti” hanno riconosciuto formalmente gruppi i cui interessi sono “lobbati”, che possono essere finanziati in tutto o in parte da organizzazioni, o anche da nazioni. Su un lato più morbido, il lobbismo può comportare un sostegno politico offerto in cambio di influenza o azione politica. Il lobbismo che è legalizzato da un governo non comporta un sostegno finanziario.

La corruzione, d’altra parte, comporta l’offerta di denaro in cambio di un’azione politica o di influenza. Spesso, questa corruzione avviene in contanti, senza coinvolgere transazioni bancarie, e questo è uno dei motivi per cui molti lobbisti sono stati accusati di corruzione. La corruzione, quindi, è quando i contributi monetari sono fatti a un gruppo politico con l’aspettativa di essere favoriti nelle decisioni politiche o legislative. Le priorità e le decisioni dei legislatori, dei governatori, dei consiglieri e del presidente sono definite dalle donazioni monetarie dei lobbisti.

A volte, sembra che ci sia solo una linea sottile tra le due cose. I lobbisti sono diventati molto aggressivi nello spingere le loro agende, e questo ha portato molti a pensare che le loro pratiche sono diventate inaccettabili, perché oscilla ingiustamente il panorama politico a favore dei ricchi e delle grandi corporazioni che possono usare la loro influenza monetaria. Ci sono sicuramente grandi svantaggi in questo tipo di sistema, poiché le preoccupazioni dell'”uomo comune” non avranno importanza se sono contrarie agli interessi del grande business. Alcuni dirigenti d’azienda hanno così tanto controllo sulle vie d’accesso al potere, che il divario tra l’azienda e il file e il rango (chi sono i clienti) è molto ampio.

Per essere precisi, la corruzione è quando un’azienda, un individuo o un gruppo di individui, offre denaro o proprietà in cambio di una specifica influenza a loro favore. Per esempio, quando un legislatore dice al suo elettore che lui o lei voterà per una certa legislazione in cambio di una certa somma di denaro, questa è corruzione.

Molte volte, provare la corruzione può essere difficile come distinguere tra la corruzione (che è illegale) e il lobbismo (che è legale in alcuni governi), a meno che non si usino i whistleblower. Gli informatori dovranno offrire tangenti reali e registrare i funzionari che accettano offerte di denaro. In alternativa, se c’è un accordo scritto con il consenso ufficiale alla tangente, si potrebbe anche provare l’accettazione di una tangente. Altrimenti, provare una connessione tra le due parti senza prove tangibili può sembrare una “montagna da scalare”

Sommario:
Lobbismo è cercare di influenzare i politici a decidere in tuo favore, mentre corruzione significa la stessa cosa, tranne che c’è un’offerta di denaro o proprietà..
Lobbismo è legale (anche se controverso), mentre la corruzione è illegale..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *