Forti rivelazioni dalla figlia di Brian Pillman – Sua moglie ha speso i soldi delle royalties WWE in droga: “Io e mio fratello non abbiamo mai visto un centesimo”

Annuncio
Ernesto Ocampo23-01-2016
Brian Pillman è ricordato come uno dei wrestler più talentuosi degli anni ’90 sulla scena

Brian Pillman è ricordato come uno dei wrestler più talentuosi degli anni ’90 sulla scena del wrestling statunitense. Durante i primi anni di quel decennio, era uno dei pochi in WCW che poteva lottare faccia a faccia con Jushin “Thunder” Liger, e non c’è da meravigliarsi se gli esperti lo vedevano come una delle stelle più importanti per la fine del XXI secolo.
Guarda tutto
E quella previsione si è quasi avverata quando il carisma di Pillman è esploso a metà del decennio, riuscendo a manipolare le scene del backstage per evadere dalla WCW, farsi strada in ECW e infine arrivare in WWE.

Announcement

Ma Pillman, morto nella sua stanza d’albergo il 5 ottobre 1997, ore prima del PPV Badd Blood: In Your House, aveva anche un lato oscuro. Gli eccessi e le dipendenze lo avevano segnato, e le compagnie per cui lavorava, come al solito, non fecero nulla al riguardo.

Dopo la sua morte, Les Thatcher organizzò su base annuale (dal 1998 al 2001) il Brain Pillman Memorial Show, l’unico evento in cui le stelle della WWE, ECW e WCW potevano essere viste alternarsi con figure indipendenti. Il ricavato è stato dato alla vedova di Pillman, Melanie, per coprire l’istruzione dei suoi figli.

Guarda tutto

Pillman aveva due figlie da relazioni precedenti: Brittany e Danielle; Melanie ha avuto due figli: Jesse e Alexis (che in seguito ha lottato come “Sexy” Lexi Pillman ed è morta nel 2009 in un incidente stradale). I due hanno avuto altri due figli: Brian e Skylar, nato dopo la morte di Pillman.

Annuncio

Dopo la morte, la WWE ha continuato a pagare lo stipendio di Pillman per tre mesi e ha pubblicato una rivista speciale dedicata al wrestler, dando il ricavato alla vedova. Un anno dopo, Vince McMahon mandò a Melanie un assegno per evitare che perdesse la casa.WWWF Magazine Brian Pillman

Sono passati quasi due decenni dalla morte di Flyin’ Bryan, e ora Brittany Pillman, 25 anni, ha rotto il suo silenzio in un’intervista rivelatrice con James Dixon per il sito WhatCulture:

“Quando mio padre è morto sono rimasta con Melanie. Ma ben presto siamo rimasti senza niente, perché i soldi le finivano dritti nel naso. Avevamo perso tutto quando avevo undici anni.Britanny Pillman

“Indossavamo vestiti gratis e vivevamo con due drogati. La metà delle volte non avevamo cibo o restavamo senza elettricità perché Melanie non pagava le bollette. Mia zia Linda (la sorella di Brian) veniva sempre in soccorso, pagando le bollette e portandoci da mangiare, anche se riusciva a malapena ad arrivare a fine mese. Se non fosse stato per lei, non so cosa avremmo fatto.Brian Pillman Brittany

“Ho lasciato casa nel momento in cui ho compiuto 18 anni. Mi sono trasferita da sola, cosa che potevo permettermi perché ero ancora al liceo, quindi ricevevo un assegno fino al diploma. Quando i soldi finirono, io rimbalzai da una parte all’altra, vivendo con diversi parenti, mentre Brian stava con un amico in un appartamento. Sei anni fa, Linda si è trasferita fuori dallo stato, dall’Ohio al Kentucky, e ha comprato una casa, così Brian e io siamo stati in grado di vivere insieme come una famiglia in un posto che potevamo chiamare casa.

“Linda è il nostro angelo. Ringrazio Dio ogni giorno per il suo amore e la sua anima umile. Per me e Brian era come la madre che non abbiamo mai avuto; era sempre lì per noi, qualunque cosa accadesse. Senza di lei eravamo persi”.

Guarda tutto

Announce

Comunque, Nel fare questo Linda è caduta in un buco finanziario:

“Odio vedere Linda lottare con i soldi per colpa nostra. Mi si spezza il cuore. Io e Brian ci siamo pagati la scuola; io sto studiando giustizia penale e lui lavora nel campo dell’informatica. Speriamo che la nostra educazione ci dia delle buone carriere che ci permettano di fare qualcosa della nostra vita e di ripagare la zia di tutto. Purtroppo, entrambi dobbiamo migliaia di dollari di prestiti scolastici.

Linda Pillman e Brian Pillman Jr.
Linda Pillman e Brian Pillman Jr.

“Melanie ci ha preso troppo. Tutto ciò che ha portato il nome di mio padre è stato a suo beneficio. Ha tenuto tutti i soldi che le sono stati dati. Io e Brian non abbiamo mai visto un centesimo. Non ha fatto nulla per noi e ha usato i soldi di papà in droga. Lui riceve un assegno ogni tre mesi per coprire le sue dipendenze, mentre io e Brian lottiamo per arrivare a fine mese”.

Annuncio

Sul numero di figli che Pillman ha lasciato, dato che Melanie viene sempre menzionata come la vedova con cinque figli da mantenere:

“In realtà eravamo quattro figli di cui Melanie doveva occuparsi, non cinque. Mio padre aveva un’altra figlia, Danielle, con un’altra donna. Ha lasciato cinque figli con uno in arrivo, ma Melanie non ha cresciuto Danielle, viveva con sua madre, che non la lasciava venire a trovarci a causa di Melanie. L’unica ragione per cui siamo stati in grado di avere una relazione con Danielle era perché Linda ci portava insieme nei fine settimana.”

“Melanie e mio padre stavano attraversando un divorzio quando è morto, anche se non era ancora definitivo. Ma lei era già incinta di un altro uomo quando papà è morto, e ha sposato quell’uomo meno di un anno dopo. Non l’ha mai ammesso e giura che la mia sorellina è di mio padre, ma non lo è.

Brian Pillman Jr. e Britanny.
Brian Pillman Jr. e Britanny.

“Riceve un assegno di royalty dalla WWE ogni tre mesi, ma ogni volta che glielo chiedo mi dice che non è abbastanza per aiutarci. Ho provato a ragionare con lei, le ho dato un sacco di possibilità di fare la cosa giusta e ripagare mia zia per quello che ha fatto per noi, ma lei non sembra cambiare.”

“Nessuno della WWE mi ha contattato e non sono stato in grado di contattare nessuno. Non sono molto sicuro di come procedere. Ci ho provato, ma la mia matrigna riesce sempre a impedire qualsiasi progresso. Sembra che la WWE si preoccupi solo della moglie, ma è una cosa sbagliata – dovrebbero preoccuparsi dei bambini”.

Annuncio

Brittany ha avuto una vita difficile dopo aver perso i suoi genitori (sua madre, Rochelle, si è suicidata anni prima della morte di Brian) ed essere cresciuta in un ambiente tossico:

“Ho fatto molto male. Soffro di depressione e ansia da quando avevo quindici anni a causa del trauma che ho subito. Ora sto molto meglio, ho trovato il Signore e ha cambiato completamente la mia vita. Attraverso di Lui ho potuto prendere la mia depressione, il mio dolore e la mia sofferenza e trasformarli in una storia che un giorno potrebbe cambiare la vita. In un certo senso, sono grato per tutta questa battaglia, perché mi ha reso la persona che sono ora. È stata una strada difficile per me e Brian, ma spero che mio padre sia lassù, sorridente e orgoglioso che siamo stati in grado di superare tutto questo.”

Brian Pillman e Rochelle, madre di Britanny, nel 1990.
Brian Pillman e Rochelle, madre di Britanny, nel 1990.

Solo negli ultimi anni, dopo aver superato la tragedia, Brittany ha cercato informazioni su suo padre:

“Non ho davvero ricordi di mio padre, ma ho molte domande senza risposta. Ora che sto crescendo sono curioso di un sacco di cose. Mi piacerebbe chiacchierare con alcuni dei suoi amici del wrestling. Sono sicuro che avranno un sacco di aneddoti su mio padre che mi piacerebbe sentire.”

Annuncio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *