GT Studi biblici


UN’ANIMA SANA IN UN CORPO SANTO (Marco 2:1-12)

CONTESTO: Al tempo di Gesù le case avevano tetti piatti costruiti con melma e tegole; erano più facili da rompere delle nostre case di oggi. C’era una scala esterna che portava al tetto. Se una persona soffriva di paralisi, di solito era dovuta a un’emorragia cerebrale, che si verificava in età media o avanzata. Figlio dell’uomo si riferisce a Gesù Cristo.
1.Immaginate la vita quotidiana di un paralitico. Che tipo di difficoltà ha affrontato? (Di che tipo di cure ha avuto bisogno? Come sarebbero cambiate le sue relazioni personali a causa della sua malattia? Quali sarebbero i suoi progetti o sogni per il futuro? Quale sarebbe il significato della sua vita?)

  • Immaginate la vita quotidiana della persona che si è presa cura di questo paralitico. Come sarebbe?
    2. Da quello che vediamo nel versetto 5, quest’uomo era un peccatore. Quali peccati può commettere un invalido?
  • Discutere: una malattia può renderci persone migliori o peggiori?
    3.Chi erano quelli che portavano il paralitico? Esaminare diverse possibilità.
  • Cosa li rese così determinati come si vede nei versi 3-4?
  • Immagina passo dopo passo quello che hanno dovuto fare per arrivare con il loro amico a Gesù. (Cosa deve essere stato facile e cosa difficile?)
    4.I suoi amici avevano portato il paralitico a Gesù per essere guarito. Perché invece di guarirlo, Gesù lo ha prima perdonato dei suoi peccati? (Perché ha proceduto in questo ordine?)
  • Che cosa ha significato per il paralitico il perdono dei suoi peccati?
    5.Immagina di esprimere a Gesù il tuo problema più grave e, invece di risolverlo, ti dice: “Figlio mio, ti sono perdonati i tuoi peccati”. Ti sentiresti triste o grato?
  • Se tu potessi scegliere, cosa preferiresti: una coscienza pulita con i tuoi altri problemi irrisolti, o la soluzione dei tuoi problemi e una coscienza inquieta?
  • In che modo l’atteggiamento del paralitico verso la malattia cambiò quando il suo cuore fu illuminato dal perdono dei suoi peccati?
    6.A quale fede si riferisce Gesù nel versetto 5? Leggi attentamente la struttura della frase. A che punto il paralitico ha cominciato a credere in Gesù?
    7.Rispondi alla domanda che Gesù pone al verso 9. (Quanto è costato a Gesù guarire quest’uomo? Quanto gli è costato perdonare i suoi peccati?)
    8.Questo testo non parla solo della fede, ma della mancanza di fede. Perché i maestri della legge non erano disposti a credere che Gesù avesse il potere di perdonare i peccati?
    9.Come possiamo “portare” Gesù a coloro che amiamo, a coloro che non possono o non vogliono andare da soli? (Dove possono incontrare Gesù?)
    10.Gesù ti ha condotto a questo studio biblico per dirti: “Figlio mio, i tuoi peccati ti sono perdonati”. Cosa significano queste parole per te in questo momento?
  • Versione per la stampa
    Scaricare i file
    Contattaci
    Webmaster

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *