Home (Italiano)

Era una delle personalità più carismatiche del movimento dei diritti civili e anche una delle più temute, un ex detenuto che abbandonò “il suo nome da schiavo”, rafforzò la Nation of Islam e morì di morte violenta a 39 anni.

Quattro decenni dopo la sua morte, Malcolm X ha ispirato un altro movimento, volto a ricordare e preservare la sua eredità.

Questo sforzo è guidato dalle sue figlie, che vogliono convincere la gente che era un campione difensore dei diritti umani e stanno trasformando la Audubon Ballroom nell’Upper Manhattan, dove fu assassinato il 21 febbraio 1965, in un centro storico dove la sua vita e il suo lavoro saranno ricordati.

“È nostra responsabilità assicurarci di preservare e documentare la nostra storia per le generazioni future”, ha detto Ilyasah Shabazz, la terza di sei figlie nate da Malcolm X e da sua moglie Betty Shabazz.

Lunedì, la Audubon Ballroom ospiterà un evento commemorativo nell’anniversario della morte di Malcolm X. L’apertura ufficiale del Malcolm X and Dr. Betty Shabazz Memorial Center and Audubon Education Center è stata fissata per il 19 maggio, quando avrebbe compiuto 80 anni.

Tuttavia, la sua vita non ha avuto facili definizioni.

Nato Malcom Little, era figlio di un predicatore che fu ucciso dopo aver ricevuto minacce dal Ku Klux Klan, arrestato per rapina nel 1946 e trascorse sei anni in prigione. È emerso come un feroce ministro della Nation of Islam con un nuovo nome e un messaggio che i neri dovrebbero liberarsi dall’oppressione bianca “con ogni mezzo necessario”.

Ha portato la Nation of Islam da una setta di 500 membri a un’organizzazione politica e religiosa con 30.000 membri nel 1963. I suoi messaggi di lotta per l’uguaglianza e l’autosufficienza dei neri lo hanno reso un’icona per gli afroamericani e altri in tutto il mondo.

Nel 1964, si staccò dalla Nation of Islam e dopo un viaggio di pellegrinaggio musulmano alla Mecca, dove pregò insieme a musulmani di tutte le etnie, rinunciò al separatismo razziale.

Il suo cambiamento di visione fece infuriare i musulmani neri, e questo portò al suo assassinio mentre predicava alla Audubon Hall.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *