Il Bosque de los Enigmas, un sentiero facile e consigliato ad Anaga

Il bosco di alloro nasconde segreti non facili da scoprire. Infatti, sentieri come il Bosque de los Enigmas spesso passano inosservati fino a quando non si inizia a conoscere a fondo la zona di Anaga a Tenerife, una delle più antiche, verdi e umide dell’isola.

E il fatto è che Anaga ha così tante opzioni che sicuramente alcune saranno adatte a chi ha il coraggio di camminarci. Quindi, se non sapete cosa vedere ad Anaga in 1 giorno potete fare qualche percorso breve come il Sentiero dei Sensi. Questo si combina perfettamente con un po ‘di spiaggia selvaggia nel nord o si può anche fare puro trekking a piedi da Afur a Taganana o da Chamorga a Roque Bermejo. Senza dimenticare, naturalmente, uno dei nostri percorsi preferiti, un percorso da favola come quello della Riserva Naturale di Pijaral (popolarmente conosciuta come la Foresta Incantata).

Foschia e umidità all'orizzonte

Foschia e umidità all'orizzonte

L’autentica foresta di alloro di Tenerife

.

Probabilmente avrai letto in uno dei nostri post su Tenerife che la foresta di alloro è uno di quei posti che non puoi perderti se viaggi sull’isola. La foresta di alloro è una pianta fossile che occupava gran parte del pianeta tra 20 e 50 milioni di anni fa, ma che oggi si trova solo in pochi punti molto localizzati in tutto il mondo.

Alcune isole Canarie mantengono ancora un’interessante rappresentazione di questa peculiare ed enigmatica foresta, essendo nell’isola di La Gomera dove si conserva il suo miglior esempio. A Tenerife la zona migliore per vedere, godere e sentire il bosco di alloro è Anaga. Ci sono condizioni perfette (orografia e venti) per la proliferazione di alberi, arbusti, licheni e una fauna molto particolare.

Percorso da Cruz del Carmen

Percorso da Cruz del Carmen
Percorso da Cruz del Carmen

.

Passeggiando per Anaga

Passeggiando per Anaga

La foresta degli enigmi: facile, semplice e per tutta la famiglia

La nostra giornata di escursioni ad Anaga ci porta a scoprire il sentiero del Bosque de los Enigmas. Un percorso semplice e circolare che anche se di solito inizia dal Mirador de Zapata, preferiamo farlo dal Centro Visitatori di Cruz del Carmen per la disponibilità di parcheggio, per avere a portata di mano il personale del centro stesso per fare loro le domande iniziali di rigore e quindi farci con una mappa del percorso.

Seguendo il senso orario abbiamo iniziato il percorso. Molto facile, lungo circa 5 km che si completa in poco meno di 2 ore ed è perfettamente segnalato con pali (dall’1 al 7) ma tenete sempre presente che ci sono sezioni con qualche dislivello che facilita scivolamenti e cadute di culo se non si usano le calzature giuste. Ricordate che Anaga è umida, molto umida, quindi anche in estate non è superfluo indossare qualcosa di caldo.

Mappa del sentiero del Bosque de los Enigmas

Mappa del sentiero del Bosque de los Enigmas

Esempio di sentiero ad Anaga

Esempio di sentiero ad Anaga

Ci fermiamo al Mirador de Cruz del Carmen, chiediamo alcune informazioni al centro visitatori (personale molto cordiale) e cominciamo a camminare verso il Bosque de los Enigmas. Per questo dobbiamo attraversare l’altro lato della strada TF-12. C’è un ristorante sul lato del quale l’asfalto finisce in una strada senza uscita.

Ci siamo allontanati a malapena di qualche metro dalla strada ma sembra che camminiamo in una giungla fitta. È impressionante come in così poco spazio ci sentiamo così. I primi 100 metri sono di adattamento, cambiamo l’asfalto per un terreno umido che non ci lascerà fino al ritorno. Dobbiamo ricordare che la nostra proposta è un percorso circolare, quindi torneremo a questo stesso punto alla fine del percorso.

Inizio del Sentiero degli Enigmi

Inizio del Sentiero degli Enigmi

Segnali sulla strada da Cruz del Carmen

Come abbiamo detto, il percorso si fa in senso orario. Partiamo dalla postazione 5 (Mirador Cruz del Carmen) e seguiamo le indicazioni in direzione della postazione 6. Quindi, appena partiti troviamo il cartello della Ruta de la Hija Cambada. Capiamo questo nome curioso qualche metro più avanti. Lì cominciamo a trovare alberi caduti ma vivi. Sono esemplari di alloro portoghese (Prunus lusitanica) conosciuto anche come figlia che sono riusciti a rispuntare nonostante siano stati abbattuti presumibilmente dal vento.

La zona è incredibile, siamo in piena estate (luglio) ma a volte una fitta nebbia bianca avvolge tutto (ricordate gli alisei e il fenomeno della pioggia orizzontale). È un piacere passeggiare in questa zona di Anaga. Sembra che stiamo percorrendo una strada lasciata dalla mano di Dio, ma niente di più lontano dalla verità. Attraversiamo una strada (con poco traffico) per seguire il percorso attraverso le montagne. Tuttavia, durante una parte del percorso ci uniremo alla strada (TF-143) e la lasceremo pochi metri dopo. Comunque, ci piace quello che vediamo.

Passeggiata ad Anaga

Passeggiata ad Anaga

La foresta di alloro delle Isole Canarie

La foresta di alloro delle Isole Canarie

La foresta di alloro delle Isole Canarie

iv

La foresta di alloro nelle isole Canarie

Passiamo tra tutte le varietà di specie di alloro, Da qui il nome di foresta di alloro. Tigli, vinatigos, palo blancos, eriche, fayas, tassi, aranci, acebiños, muschi, licheni e felci siamo riusciti a distinguere su entrambi i lati della strada. Tutti loro vivono grazie al contributo dell’umidità, dell’acqua in fondo. Ricordate che Tenerife è quasi alla stessa latitudine del deserto del Sahara ma questo non gode né dell’influenza degli alisei né dell’orografia che li trattiene (a Lanzarote e Fuerteventura è lo stesso, mancanza di altitudine).

L’atmosfera è mistica, si vede bene il cammino ma le viste dal Mirador de Zapata non sono niente dell’altro mondo. È tutto coperto da un mare di nuvole. Questo fenomeno è incredibile. Da lì camminiamo lungo il bordo della strada, a volte più verso la foresta, a volte più verso l’asfalto. Non ci sono auto che passano, il che è una buona cosa. Sembra che in qualsiasi momento la vegetazione possa mangiare la strada. Seguiamo le indicazioni sui pali, così non possiamo perderci. Siamo sulla strada giusta.

Apertura sulla strada

Apertura sulla strada

Percorso del Bosque de los Enigmas in Tenerife

Percorso della Foresta degli Enigmi a Tenerife

Camminiamo nella foresta ancora una volta guardando i tronchi caduti, i funghi che vi crescono sopra, le cavità sul lato del sentiero che raccoglievano l’acqua. Questo punto serve a capire come gli alberi estraggono e la terra filtra l’umidità dai venti e la converte in acqua. L’abbiamo provato ed è insapore, inodore e incolore. Come i cannoni.

Guadagniamo un po’ di altezza, abbastanza per sentire un po’ più freddo, è apprezzato. La nebbia passa sopra le nostre teste in vortici, sembra che qualcuno stia fumando nelle vicinanze, ma quelli che godono veramente sono i rondoni (Apus unicolor). Volano sopra le nostre teste come proiettili. Nel loro volo catturano piccoli insetti volanti mentre noi camminiamo su e giù per tornare al punto di partenza. Il tempo è volato. Abbiamo il belvedere Cruz del Carmen e il parcheggio a pochi metri.

Piante di Tenerife

Piante di Tenerife

Flora di Tenerife

Flora di Tenerife

Flora di Tenerife

L’orologio è ora quasi 14:00 ore. e decidiamo di mangiare nella zona, il percorso attraverso il Bosque de los Enigmas ci ha lasciato la fame. Conosciamo già le delizie sulla spiaggia di Roque de las Bodegas, quindi ci dirigiamo a Las Carboneras. Una ventina di minuti in macchina e arriviamo a un piccolo borgo perso tra profondi burroni. Lì abbiamo saziato la nostra fame con del formaggio fresco, papas arrugadas con mojo, alcune garbanzas fatte in casa e carne di capra in uno dei pochi ristoranti del posto, il Bar-Restaurante Valentín, molto gustoso!

Dopo il pranzo abbiamo passeggiato per il piccolo villaggio, dove recentemente si era celebrato il pellegrinaggio in onore di San Isidro e Santa María de la Cabeza. La sua piccola piazza era ancora decorata con piccole bandiere colorate e fiori. Da lì abbiamo continuato in auto a Chinamada, uno dei più antichi villaggi di Anaga, da dove un sentiero per il punto di vista di Aguaide che sicuramente faremo in un futuro non troppo lontano.

Las Carboneras Tenerife

Las Carboneras Tenerife

Anaga è un paradiso per gli escursionisti quindi se state cercando sentieri più impegnativi di quello descritto in questo post vi consigliamo di dare uno sguardo a questi post che abbiamo:

– Sentiero da Chamorga a Roque Bermejo

– Sentiero da Afur a Taganana via Tamadiste

♥ Se preferisci fare una parte del percorso attraverso Anaga accompagnato da una guida clicca qui e scopri il percorso di trekking attraverso Anaga che ti proponiamo. È molto economico e vi permette, una volta completato, di continuare al vostro ritmo verso le spiagge di Anaga che vi abbiamo raccomandato.

Escursione a Tenerife attraverso la foresta degli enigmi

Escursione a Tenerife attraverso la foresta degli enigmi

Escursione a Tenerife attraverso la foresta degli Enigmi

– Prenota un posto per l’osservazione di balene e delfini a Los Gigantes

– Prova l’esperienza del kayak a Los Gigantes

– Prova l’esperienza del kayak a kayak a Los Gigantes

– Escursioni notturne sul Teide con una guida

Più informazioni su Tenerife

Se ti sono piaciute le nostre raccomandazioni sul Bosque de los Enigmas potresti essere interessato a questi altri tour e attività a Tenerife. Clicca su ogni percorso per andare direttamente alle informazioni desiderate.

Il meglio di Tenerife

Il meglio di Tenerife
  • Cosa visitare a Tenerife?
  • Le migliori spiagge
  • Murali di Puerto de la Cruz
  • Visita a Garachico

Escursioni a Tenerife

.

Se ti è piaciuto questo post e le nostre raccomandazioni su uno dei percorsi di trekking da vedere ad Anaga forse potresti essere interessato a questi altri percorsi di trekking a Tenerife. Clicca su ogni percorso per andare direttamente al sentiero desiderato.

Escursioni a Tenerife

Escursioni a Tenerife
  • Pico del Teide a piedi > 8,3 km e difficoltà elevata.
  • Kayak a Los Gigantes > 6 km e difficoltà bassa.
  • Roques de García > 3,5 km e difficoltà media.
  • Pico del Teide in funivia > 0,6 km e difficoltà media.
SHARE

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *