Il Confidential

Keith Thurman ha peccato di boccaccia contro Manny Pacquiao. Prima del combattimento, il pugile americano ha preso in giro il suo rivale, di dieci anni più anziano. Sentendo che la sua giovinezza lo rendeva un sicuro vincitore, rideva delle dimensioni del filippino e diceva che aveva “braccia piccole come un T-Rex”. Ha anche affermato che il suo stile lo faceva sembrare “un coniglietto”. Tutto ciò ha motivato Pacquiao, che ancora una volta ha dato una lezione di boxe sul ring e ha rivendicato il titolo mondiale dei pesi welter WBA battendo Thurman per split decision.

Davanti ad un pubblico di 14.356 persone alla MGM Grand Garden Arena di Las Vegas (Nevada) Pacquiao è stato incoronato nuovamente campione del mondo togliendo il record di imbattibilità di Thurman. È anche il quinto pugile più vecchio a vincere una corona mondiale. Con la sua vittoria, Pacquiao ha migliorato il suo record a 20-4-2 nei combattimenti per il titolo mondiale e il suo record di vita è di 62-7-2. Thurman ha visto il suo record scendere a 29-1, facendo la quinta difesa del titolo che ha vinto nel 2015 battendo il messicano-americano Robert Guerrero.

Il nuovo campione sembrava veloce, con riflessi acuti, potente e con grande agilità sul ring. Dall’inizio dell’incontro entrambi si sono inflitti danni a vicenda con pesanti punizioni, combattendo al centro del ring. Ma Pacquiao, con un dritto pulito e potente, si è collegato a Thurman e lo ha mandato al tappeto nei secondi finali del primo round

Per Pacquiao, la vittoria si aggiunge ai suoi 24 anni di carriera di successo battendo un pugile molto più giovane, togliendogli il record di imbattibilità e strappandogli la corona mondiale. Pacquiao, che ha abbattuto Thurman nel primo round, ha vinto 115-112 sulle schede dei giudici Dave Moretti e Tim Cheatham, mentre il giudice Glenn Feldman aveva la scheda a 114-113 per l’ex campione americano. Thurman, di Clearwater, Florida, aveva giurato di mandare Pacquiao in pensione, predicendo addirittura che avrebbe vinto per ko in sei episodi per far “sparire” il pugile soprannominato “Pacman”.”

Pacquiao, senatore delle Filippine e unico pugile nella storia della boxe a vincere titoli mondiali in otto diverse classi di peso, ha detto che le osservazioni di Thurman lo hanno motivato a lavorare ancora più duramente del solito nelle sue sessioni di allenamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *