Il marito di Mary Santpere si getta in mare durante una traversata da Barcellona a Maiorca

Francesc Pigrau, 74 anni, marito dell’attrice e comica Mary Santpere, si è gettato in mare nelle prime ore di ieri mattina mentre viaggiava verso Maiorca a bordo della nave canguro Ciudad de Badajoz. Fonti della compagnia Trasmediterránea, proprietaria della nave, hanno indicato la possibilità che Pigrau avesse deciso di suicidarsi, poiché ha lasciato una lettera scritta a mano, di cui hanno evitato di rivelare il contenuto, indirizzata al capitano. L’operazione di salvataggio, lanciata immediatamente dopo che un passeggero e un membro dell’equipaggio che hanno assistito all’evento hanno dato l’allarme, è stata sospesa ieri a mezzogiorno senza risultato.

Secondo i due testimoni, Pigrau si è gettato in mare dalla zona di poppa della nave all’1.20 di lunedì, in un punto a circa 15 miglia (28 chilometri, circa) dal porto di Barcellona, da cui la nave era salpata un’ora e mezza prima.Immediatamente, i due testimoni hanno allertato il ponte, da dove il capitano della Ciudad de Badajoz, Lorenzo Morata, ha ordinato di calare in acqua un gommone. L’oscurità e il cattivo stato del mare – “c’erano onde di una certa dimensione”, hanno detto i portavoce di Transmediterránea – hanno reso difficili i tentativi di salvataggio.

“In queste circostanze e anche con i mezzi appropriati – i riflettori, tra gli altri – localizzare una testa in acqua è quasi impossibile”, hanno aggiunto. Dopo una prima ispezione della zona, “dato che la situazione non era come andare in giro con una barca intorno”, ha sottolineato le fonti informatrici, i compiti di salvataggio sono continuati dalla nave stessa.

Alle 4.25, “per ordine dell’autorità competente”, ha spiegato le fonti di Trani Mediterraneo, la Ciudad de Badajoz ha abbandonato la ricerca, essendo sollevato da una barca di pattuglia della Croce Rossa del mare, con cinque membri dell’equipaggio, che si trasferì dal porto di Barcellona. Le ricerche della Croce Rossa sono durate fino a mezzogiorno di ieri, quando, secondo le autorità della Marina, il salvataggio era finito.

Firma con sigla

La Ciudad de Badajoz ha attraccato a Maiorca alle 11.45 di ieri. Il suo capitano ha riferito l’accaduto al Comando della Marina delle Baleari, che ha trasferito il caso alla Guardia Civile. Morata ha anche consegnato la lettera che, secondo Transmediterránea, Pigrau aveva lasciato nella sua cabina prima di gettarsi in mare. Tuttavia, un passeggero di 15 anni, Xavier Cussó, ha affermato nelle sue dichiarazioni che la lettera gli era stata data da consegnare al capitano. “Mi ha dato una busta indirizzata al comandante con la parola urgente”, ha spiegato Cussó. “Mentre leggevo la busta”, ha aggiunto, “ha aperto una porta che chiude la zona passeggeri e si è diretto a poppa. Lì, attraverso un buco usato per passare gli ormeggi, scivolò fuori e quando mi avvicinai per dirgli di non saltare, si gettò in acqua” Il manoscritto, difficile da leggere a causa della grafia, era inspiegabilmente firmato con le iniziali F.D.P., che sono state identificate come quelle del marito di Mary Santpere, riferisce Joan A. Calmari. Il contenuto della lettera, in cui, apparentemente, Pigrau, che viaggiava da solo, spiega le ragioni della sua decisione, non è stato rivelato né dalla compagnia di navigazione né dalla Guardia Civil.

Nessuna delle fonti consultate ieri ha potuto spiegare le ragioni del viaggio di Pigrau a Maiorca. L’attrice aveva recentemente dichiarato che suo marito, un ingegnere di professione, con il quale ha avuto due figli, soffriva di problemi di stomaco e di grave depressione. Un portavoce della famiglia ha confermato ieri che Pigrau ha sofferto negli ultimi tempi di “una profonda crisi depressiva”

* Questo articolo è apparso nell’edizione stampata di 0027, 27 luglio 1987.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *