Inondazioni in diverse stazioni della metropolitana costringono a tagliare il servizio

La forte pioggia che è caduta giovedì mattina a Madrid ha causato una grande interruzione del servizio della metropolitana nel centro della città, colpendo anche stazioni Cercanías, come Sol, e causando anche pozze d’acqua in alcune delle strade principali della capitale. Metro de Madrid ha riferito sul suo account Twitter del servizio interrotto o chiuso l’accesso a diverse stazioni su cinque linee suburbane.

Il forte acquazzone che è caduto su Madrid tra 8.30 e 10.00 questo giovedì ha lasciato nell’area metropolitana tra 17 e 19 litri per metro quadrato

In Cercanías, a Sol ci sono stati ritardi tra 5 e 10 minuti – secondo un portavoce – sulle linee C3 e C4, a causa di accumulo di acqua nel tunnel, e alcuni treni hanno dovuto essere deviati attraverso il tunnel Recoletos. Anche il traffico di superficie è stato colpito. La polizia municipale ha dovuto tagliare sezioni di diverse strade a causa del ristagno d’acqua, che ha colpito il servizio di autobus EMT. Le principali zone con problemi sono state quelle di Manuel Becerra, Princesa, Plaza de España, Génova e Alberto Aguilera.

Il forte acquazzone che è caduto su Madrid tra le 8.30 e le 10.00 ha lasciato nell’area metropolitana tra 17 e 19 litri per metro quadrato. Secondo Ruben del Campo, portavoce dell’Agenzia meteorologica statale (Aemet), nel Parco del Retiro sono stati raccolti quattro litri per metro quadro, all’aeroporto 17,3 e nella città universitaria 17,8. Gli acquazzoni hanno presentato a volte molto forte intensità: nel Parco del Retiro e University City in soli dieci minuti hanno raggiunto 6,3 litri. Anche se “è stato un intenso acquazzone, non è stato alcun record”, dice Del Campo, che ricorda che la peggiore tempesta si è verificato lo scorso 31 maggio, con circa 17 litri per metro quadrato in 10 minuti. Non c’era nessun avviso attivo, perché ha piovuto molto più di quanto inizialmente previsto, poiché la probabilità di superare oggi più di 10 litri era meno del 10%, riferisce Victoria Torres.

Il primo avviso di interruzione del servizio è stato rilasciato dopo 9.00. “Circolazione interrotta sulla L2 tra Ópera e Quevedo, entrambe le direzioni, a causa di un incidente nelle strutture”, ha detto il tweet pubblicato da Metro. Successivamente, è stato riferito che non c’era traffico ferroviario, in entrambe le direzioni, sulla linea 4 tra Lista e Goya, per lo stesso motivo. Metro ha anche riferito che i treni non si fermavano nelle stazioni di Noviciado (L2), García Noblejas (L7), Barrio de la Concepción (L7) e Plaza de España (L10 e L3) a causa di “incidenti alle strutture”. Il traffico è stato interrotto in quel momento anche sulla L10 tra Tribunal e Batán, in entrambe le direzioni.

A Príncipe Pío, un treno della linea 10 è rimasto fermo e senza passeggeri durante l’interruzione della linea. Poiché è un incrocio diretto tra le linee 6 e 10, c’era un po’ di affollamento nella zona delle piattaforme. Alcune persone hanno chiesto alle guardie di sicurezza e al personale della metropolitana il modo più veloce per arrivare a destinazione con percorsi alternativi.

Poco dopo le 11.30, una ventina di passeggeri che volevano salire sulla linea 10 alla fermata Plaza de España aspettavano pazientemente che le guardie dessero loro il passaggio. Era l’ultima linea ad essere restaurata. Dopo un avvertimento radio, le scale mobili sono state sbloccate e la situazione è tornata alla normalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *