La Cina fa un passo importante per le sue missioni spaziali con equipaggio con il successo del lancio del suo ultimo razzo

Cina Lunga Marcia 5b

Condividi

6 maggio 2020, 11:05 – Aggiornato il 7 maggio 2020, 22:47

L’agenzia spaziale cinese ha segnato un altro risultato sul suo record, che non guasta dopo i suoi ultimi due lanci falliti (in marzo e aprile). E la cosa notevole di questo è che è un test decisivo per il lancio della sua prossima missione spaziale con equipaggio.

Secondo i media locali, il lancio è stato un successo, quindi questo significa un progresso per coloro che hanno pianificato il prossimo anno. Questo è il primo lancio di successo del razzo Long March 5B, che oltre al suo veicolo spaziale con equipaggio sarà utilizzato per portare nello spazio i moduli della propria stazione spaziale.

In vista della sua stazione spaziale

Va chiarito che in questo volo di prova non c’era equipaggio nella capsula prototipo, ma con il precedente di oggi è già qualcosa di più vicino che può lanciare missioni con equipaggio sia suborbitale e circumlunare (come Apollo 8, la prima missione che è riuscito a orbitare la Luna), come spiegato dal giornalista specializzato nel programma spaziale cinese Andrew Jones. Infatti, il successo del lancio di questo razzo Long March è stato la chiave per alcune delle loro missioni più ambiziose: due missioni su Marte e una nuova Chang’e sulla Luna, entrambe con un razzo Long March 5.

Il successo del volo di Long March 5B toglie anche una certa spina nel fianco dopo aver avuto problemi con un Long March 5 nel 2017, che ha causato ritardi in diverse missioni. A sua volta è anche un altro segno che la pandemia di coronavirus non ha del tutto rallentato i piani dell’agenzia spaziale cinese, come abbiamo visto quando abbiamo parlato di come ha colpito diversi di loro.

Cosa succede ora? Che ora che hanno il prototipo della capsula con equipaggio in orbita per vedere se va bene la simulazione di un rientro da un più lontano. La capsula dovrebbe salire utilizzando i propri motori ad un’altitudine di circa 8.000 chilometri.

#BREAKING Il lancio del razzo cinese Long March-5B, che trasporta una navicella sperimentale nello spazio, è riuscito.🚀 pic.twitter.com/buMKcei8Fg

– CGTN (@CGTNOfficial) May 5, 2020

Saranno tre giorni di prove in cui verranno testati diversi sistemi, compreso tutto ciò che riguarda il ritorno sulla Terra (airbag, paracadute, ecc.). Inoltre, come con i razzi SpaceX e altri veicoli spaziali l’idea è che è riutilizzabile, non completamente ma sostituendo alcune parti come lo scudo termico.

Se il test di oggi va bene vorrà dire che il lancio del primo modulo della sua stazione spaziale avrà il più spianato la strada per il suo lancio a verificarsi all’inizio del 2021. Si chiamerà Tianhe, che sarà il nucleo della stazione, che ospiterà tre membri dell’equipaggio secondo i piani dell’agenzia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *