La masturbazione è una medicina efficace senza effetti collaterali

La sessualità, e con essa la masturbazione, è stata un argomento tabù per molti secoli e purtroppo oggi ci sono ancora braci ardenti di quel falò. Quindi, anche se si presume che abbiamo già raccolto abbastanza conoscenze per replicare con prove la base di queste fallacie censorie, c’è ancora una certa resistenza ad abbattere i muri.

Muri che attualmente sanno senza senso ed è che fine bugie che sono sopravvissuti anni e anni e hanno tenuto l’etica di una società, perché molto sbagliato sono, non è facile.

La questione della masturbazione manca sintomatologia pubblica, come è qualcosa che di solito è fatto senza testimoni. È ancora considerato come qualcosa di completamente intimo e che non è gradito commentare.

Inoltre, molte persone credono ancora che sia una pratica proibita, soprattutto perché è destinata all’esplorazione del piacere individuale e non direttamente alla soddisfazione di una coppia.

Ci sono correnti di pensiero che proclamano, ancora oggi, alcuni presunti danni della masturbazione. Sono affermazioni imprecise, se non vere e proprie bugie, che vanno dal dire che la masturbazione porta alla follia, al sottolineare che è una pratica di persone egoiste e sole.

“Ho un piccolo compito per te. Vai a casa e toccati. Vivi un po’.”

Dal film “Il cigno nero”

Secondo il rapporto Hite e altri studi successivi, circa l’82% degli uomini e il 66,6% delle donne si masturbano intenzionalmente. E dico “intenzionalmente” perché un gruppo di persone si accarezza senza volerlo o ha fantasie sessuali durante il sonno, raggiungendo anche l’orgasmo.

Tuttavia, di fronte alla disinformazione e ai miti si può contrastare solo con la conoscenza. Queste sono alcune delle affermazioni sulla masturbazione che sono diventate obsolete.

La masturbazione è solo per gli adolescenti

È falso. Le prime esplorazioni autoerotiche hanno luogo durante l’infanzia, in un’età molto precoce. Nel processo di riconoscimento del proprio corpo, il bambino esplora i suoi genitali e spesso si stimola ed eccita. Naturalmente, tali pratiche non sono coscienti perché il bambino non ha una consapevolezza sessuale, in quanto tale.

mani dentro un fiore

Allo stesso modo, un buon numero di giovani adulti e adulti più anziani pratica regolarmente la masturbazione. Secondo lo studio “Sex Behavior”, pubblicato da McCary nel 1983, il 59% degli uomini e delle donne sopra i 60 anni ammette di masturbarsi con relativa frequenza.

La masturbazione è per persone sole o single

Anche questo mito è diffuso. Da questo punto di vista, la masturbazione è solo un sostituto del rapporto sessuale con un partner. Questo non è il caso. L’autoerotismo segue una logica diversa, in quanto costituisce una pratica individuale che ha molto più a che fare con la conoscenza di sé che con la compensazione della mancanza di relazioni intime.

In effetti, una grande percentuale di persone sposate si masturba. E la masturbazione ha un uso terapeutico in caso di disfunzioni sessuali; è usata come un dispositivo per superare i blocchi che impediscono di provare piacere in coppia.

Donna nuda che si prende cura della sua salute sessuale

La masturbazione non porta a veri orgasmi

Anche questa affermazione è falsa. Anche se non ci sono molte informazioni al riguardo, il Rapporto Hite, un vero pioniere in questi temi, ha rivelato che la masturbazione è la pratica sessuale più piacevole per le donne. Secondo i dati di quella ricerca, le donne raggiungono l’orgasmo durante la masturbazione il 95% delle volte e impiegano meno tempo per raggiungerlo.

Nel libro “The Sex Researchers”, di Brecher, si afferma che gli uomini tra i 35 e i 60 anni si masturbano in media 70 volte all’anno. Anche se la maggior parte di loro preferisce fare sesso con un partner, dichiarano anche che considerano la masturbazione un complemento indispensabile e che porta a orgasmi altrettanto intensi.

Masturbarsi spesso causa problemi mentali

Falso. Nel mondo dell’umano è sempre sconsigliato indicare regole fisse. “Troppo” o “troppo poco” sono termini relativi, a seconda delle caratteristiche e delle circostanze di ogni persona. Una persona che si masturba quotidianamente non è né perversa, né malata, né sull’orlo della follia. Lo stesso vale per qualcuno che svolge questa pratica solo molto occasionalmente, o per niente.

uomo con le braccia incrociate

Come sempre, se è un comportamento che altera il normale sviluppo delle attività o disturba altri aspetti della vita, sì può esserci un problema. Ma, finché è integrato con il resto dei nostri obblighi e piaceri, non c’è problema.

La masturbazione genera problemi fisici

In realtà, è vero il contrario. Le persone che vivono liberamente la loro sessualità sono più sane fisicamente e mentalmente. Tuttavia, ci sono miti che la masturbazione porta alla perdita dei capelli, all’acne, alla diminuzione della fertilità o anche alla cecità.

Questo è tutto falso. La masturbazione è un atto normale e sano, che non causa alcun danno fisico. Questa pratica invita all’auto-riconoscimento, rafforza i muscoli pelvici e permette di aumentare l’intensità della libido. Di fronte allo stress, si rilassa. Contro l’inibizione, aiuta ad abbattere le barriere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *