Maldive con bambini e neonati: Viaggiare sull’isola locale di Diffushi

Viaggiare alle Maldive con bambini e neonati può sembrare un film di fantascienza a causa dell’alto costo di ospitare un’intera famiglia in un resort. Per fortuna, le isole locali delle Maldive offrono alle famiglie l’opportunità di godere delle loro spiagge paradisiache senza andare in rovina e con l’aggiunta di conoscere le vere Maldive. Qui vi lasciamo la nostra guida di viaggio per l’isola locale di Diffushi con tutto il necessario per organizzare un viaggio con bambini e neonati alle Maldive.

Maldive con bambini e neonati: Viaggiare sull'isola locale di Diffushi

Pro e contro del viaggiare alle Maldive su un’isola locale

Prima di ogni altra cosa è necessario conoscere i pro e i contro del viaggiare su un’isola locale delle Maldive perché ovviamente l’esperienza e i servizi offerti sono molto diversi. Cominciamo:

PROS

Esperienza

Viaggiare in un’isola locale implica il contatto con le Maldive autentiche, quelle che esistono senza resort, con i suoi costumi, la sua gastronomia tipica, la sua gente…. Se cercate qualcosa di più alle Maldive rispetto a un semplice sdraio e volete aggiungere il plus di conoscerle, questa è senza dubbio la scelta ideale.

Maldive con bambini e neonati: Gita all'isola locale di Diffushi

Prezzo

Da un minimo di 300€ a notte si passa a un massimo di 120$ con pensione completa. Si può godere di una camera doppia per soli 65 dollari, non grandi lussi che sì, ma perché li vuoi essendo sulle spiagge delle Maldive?

Spiaggia nord dell'isola locale di Diffushi

CONTRAS

No birra. Nessun cocktail.

Non si può bere alcol sulle isole locali. Ma pensate….per poche birre dovrete pagare minimo 1000 euro in più…potrebbe essere la birra più cara del mondo e in ogni caso, a casa o in altri viaggi bene si può bere, per una settimana senza (anche se senza, sì c’è, come per la vostra gioia vi informo che il supermercato locale vende birra analcolica!!!!! Yay!!!) Il mondo non sta per finire, o forse sì, hehehehe.

Niente bikini tranne nelle aree designate

Questo deve essere preso in considerazione. Ad eccezione delle spiagge contrassegnate come Bikini Beach (che non è solo bikini, ma comprende anche il costume da bagno come riportato sul cartello all’ingresso della spiaggia), non si può andare in questi costumi da bagno per gli altri. C’è un codice di abbigliamento nel villaggio, quindi non si può andare in giro in bikini, anche se si può indossare una t-shirt e pantaloncini o un vestito da spiaggia. Per quelli di noi che indossano indumenti di protezione solare in ogni momento non c’è alcun problema con questa delimitazione.
Una volta deciso che niente birra non è un problema e che l’isola locale di Diffushi sarà quella che ti vedrà fare le crocchette di sabbia con i bambini per una settimana, passiamo all’organizzazione del viaggio.

Paco felice nonostante non abbia birra

Voli per le Maldive con bambini e neonati

Siamo molto attenti a guardare i voli con largo anticipo. Abbiamo già esperienza con le offerte di Qatar Airways e sappiamo che il momento migliore per comprare voli con loro è a gennaio. Ma in questa occasione, il viaggio non è stato pianificato ed è stato il risultato di un’illusione che ha fatto che in sole 48 ore avevamo deciso il viaggio.
Ho guardato il motore di ricerca Kayak per combinazioni, essendo settembre Qatar Airways ha voli diretti per Doha da Malaga, qualcosa di grande per chi viaggia con bambini e neonati come ci risparmia di dover andare in una città europea o Madrid con il conseguente aumento del prezzo.
Ma quando sono andato sul sito del Qatar ho visto con stupore come il prezzo era passato da 2100 a 2500. “Marditas cookis del inferno!!!!
Con la mia gioia in un pozzo ho rintracciato qualsiasi traccia del prezzo precedente e ho trovato il sito Flightfinder, offrivano ancora il volo a 2200 e con 5 mesi di anticipo l’ho comprato.
Questa agenzia di viaggi è nefasta, Edu baby aggiunge in una linea sul mio biglietto non avendo uno dei miei, il loro servizio clienti è orribile ma i loro prezzi sono eccellenti.
Dopo l’acquisto e con i biglietti emessi e il localizzatore in mano, ho telefonato a Qatar Airways e verificato che tutto fosse corretto, ho chiesto dei menu speciali e un lettino per Edu, cosa che vi consiglio di fare anche se non lo userete e vi hanno messo nella zona spaziosa della paratia, un ottimo posto per lasciare il piccolo a terra a giocare con le sue cose.
Non ho più avuto problemi con questa agenzia e anche se non la raccomando (e non prendo nessuna commissione) posso dirvi che ci sono cascato di nuovo… i voli a 1685 euro per Kuala Lumpur per tutta la famiglia sono stati la ragione per cui ho avuto a che fare di nuovo con l’orrendo servizio clienti che hanno, ma questo fa parte dell’avventura malese.

Maldive con bambini e neonati: Gita all'isola locale di Diffushi

Lunga sosta a Doha

Nel viaggio di andata, partendo direttamente da Malaga, abbiamo avuto una sosta di 8 ore a Doha, una situazione che Paco mi ha ricordato come scomoda poiché le volte che abbiamo visitato quell’aeroporto non siamo stati a nostro agio. Un mio amico ci ha suggerito di noleggiare le Vip Lounge, luoghi di divertimento e di svago per i membri VIP delle compagnie aeree.
Ho chiamato per telefono le simpatiche persone di Qatar Airways e mi stavano spiegando i diversi prezzi delle lounge. Ho deciso di noleggiare la Vip Lounge Oryx: 50 euro per adulto e bambino, l’unico che è stato risparmiato dal pagare è stato il bambino.

Oryx Vip Lounge a Doha

Dopo la prenotazione ci hanno inviato per email i biglietti completi con l’accesso alla Vip Lounge. Una volta all’aeroporto abbiamo dovuto solo cercarlo e mostrarlo per entrare.
In questa sala VIP si può rimanere per un massimo di 6 ore. Ha cibo a buffet, alcuni piatti caldi, panini, acqua e bibite. Ha docce a disposizione dei viaggiatori in cui ti danno sapone e asciugamani (basta andare in bagno e chiedere alla ragazza) e anche una camera familiare. All’ingresso di questa stanza ci sono grandi armadietti per riporre i bagagli a mano ed evitare di trasportarli durante il soggiorno.
Nella camera familiare che è isolata dal rumore e dove ci sono comodi divani abbiamo trovato un piccolo problema: una famiglia di adolescenti, genitori e nonni ne aveva preso pieno possesso. Appena entrati abbiamo visto le loro cose sparse su quasi tutti i divani, anche se c’erano solo due giovani membri sdraiati a giocare con le loro console. Nell’angolo c’era un ultimo divano libero ed era quello in cui ci siamo barricati.
All’inizio della sera tutti sono entrati, si sono tolti le scarpe e si sono sdraiati sui divani, non senza prima lamentarsi del rumore di Edu nella stanza e dirci in modo molto poco cortese che era una stanza per riposare e non per far camminare il bambino.
Mentre c’erano famiglie con bambini che entravano nella stanza e quando vedevano tutta la stanza dovevano andare fuori dove c’era molto più rumore. Immagino che uno di questi genitori abbia avvisato la receptionist della situazione, che è venuta a svegliare diversi membri (che stavano dormendo così profondamente da russare) per dire loro che la “Family Room” era per i genitori con bambini, che c’erano famiglie che dovevano stare fuori perché stavano occupando tutta la stanza e che i loro figli erano grandi e non era il loro posto stare lì. Non facevano altro che sedersi, ma continuavano a presidiare ferocemente i loro posti.
Almeno quando si sono seduti hanno lasciato dei posti liberi sui divani che una famiglia con un bambino ha approfittato per occupare.
Prossimamente all’ora del nostro volo abbiamo deciso di lasciare la sala VIP ma non prima di dire alla receptionist che la famiglia mug aveva chiamato la nostra attenzione a causa del rumore che il nostro bambino stava facendo nella sala familiare, faccia tosta se non avevano nemmeno il diritto di essere lì.

Un cardigan per Doha

All’aeroporto di Doha prendi un cardigan, una felpa, un asciugamano… qualunque!!!! Anche se sembra strano con il caldo lì, è perché quando ti prendono sui trasferimenti di autobus per gli aerei, ti senti come un pinguino in pinguinarium come hanno messo l’aria condizionata molto forte e lo shock termico tra il calore ambientale e la temperatura del bus è orribile, ideale per prendere un raffreddore e sei rovinato la vostra vacanza.

Volando verso Male

Fate attenzione quando vi avvicinate a Male perché le viste aeree delle Maldive dall’aereo non deludono mai.

Maldive allo stato puro

Trasferimenti alle isole locali delle Maldive

Una volta sbarcati a Male, dopo l’immigrazione e il ritiro dei bagagli, si pone il problema del trasferimento all’isola locale.
Ci sono 3 possibilità, scegliere quello che si può economicamente

Traghetto locale:

Ci vogliono 4 ore e costa un prezzo ridicolo (non so esattamente ma penso circa 2 euro). Su questo traghetto ho poche informazioni perché l’ho scartato direttamente. 4 ore su un traghetto con un bambino dopo tante ore in aereo deve essere una vera tortura….

Barca veloce:

Sono barche che usano per andare più veloce tra le isole a Male e l’aeroporto. In settembre c’erano fino a 3 volte al giorno da Diffushi: 9-13-17. Le 17 ore sono partite direttamente all’aeroporto, le altre due a Male dovendo prendere un autobus per l’aeroporto. Il prezzo a settembre era di 35 dollari a persona a tratta e poi l’hanno aumentato.

Trasferimento in motoscafo privato:

200$. Se viaggiate diversi o gli orari vi prendono male, è la scelta migliore. Avevo letto che costava 250 euro quindi ero felice di pagare meno. L’orario è quello stabilito da voi ed è un trasferimento privato che viene a prendervi all’aeroporto e vi lascia al molo di Diffushi. Il tempo necessario per arrivare a Diffushi è stato di 45 minuti. Sulla via del ritorno è venuto a prenderci di nuovo al molo e siamo andati direttamente all’aeroporto. Sulla strada abbiamo visto pesci volanti e delfini.

Maldive con bambini e neonati: Viaggi sull'isola locale di Diffushi

Alberghi sull’isola locale di Diffushi

L’isola locale di Diffushi ha già una buona infrastruttura alberghiera, da solo un paio di pensioni è cresciuta fino a 15, alcune con anche la qualifica di “Spa” o “Resort”.
Nel mio articolo sull’hotel The Home Maldives vi ho detto che ci sono due buone spiagge sull’isola, il nord e il sud, e la migliore per i miei gusti è senza dubbio il nord in quanto è una spiaggia molto buona ed è anche più vicino a tutto.

La nostra camera al The Home Maldives
Su quella spiaggia, quasi ai piedi della stessa, ci sono solo 3 alloggi: White Sands il più lontano, Bibee che era il pioniere dell’isola ma oggi ha alzato molto i prezzi delle escursioni e The Home Maldives, la nostra casa. Dei tre, quello con meno stanze (più privacy e meno rumore) e anche un secondo piano con vista sul mare è The Home Maldives.
Ci sono altri con più camere e infrastrutture, ma questo ha un impatto diretto sul suo prezzo e mi chiedo, dal momento che stai andando in un’isola locale, vale la pena andare in un hotel costoso? Beh no, se si va a godere di questa spiaggia allora si va a uno con fascia di prezzo più conveniente, se si va per comodità andare direttamente in un resort e si beve una birra alla mia salute.
A fianco di questi tre c’è anche il Rashu Hiyaa Hotel che secondo google maps è proprio sulla spiaggia…beh no, si affaccia su un molo e la spiaggia dove vanno i loro clienti è la spiaggia nord quindi il prezzo alto delle loro camere non significa che abbiano una buona spiaggia, questo è un chiaro esempio del perché non vale la pena andare in un hotel costoso a Diffushi.
In breve, se si va sull’isola locale di Diffushi, le migliori sistemazioni sono quelle sulla spiaggia nord, e per noi la migliore è senza dubbio The Home Maldives.

L'Home Maldives
Per coloro che sono indecisi, cosa consiglio?Dividi il tuo soggiorno dando la priorità alle notti sull’isola locale e approfitta del fatto che di fronte a Diffushi (appare come una macchia verde nelle mie foto) si trova il Meeru Island Resort, un hotel dove con fortuna puoi prenotare una camera al prezzo economico di 300 euro a notte. Questo è un ottimo modo per godersi una buona spiaggia alle Maldive ad un prezzo low cost e un paio di notti in un posto di lusso.

Mangiare e bere a Diffushi

Siamo andati a The Home Maldives con pensione completa dove abbiamo gustato 3 pasti al giorno in stile maldiviano. Se non ti piace questa opzione c’è già una buona gamma di ristoranti nell’isola locale di Diffushi. Indichiamo i luoghi che abbiamo incontrato:

Taste Café

È la caffetteria dell’hotel The Home Maldives. Qui servono quasi esclusivamente cibo maldiviano.

Cena a base di polpo maldiviano

Café 420

Proprio di fronte allo Sport Center c’è il Café 420 dove servono cibo veloce. Un pomeriggio abbiamo preso dei frullati di frutta per 75 rupie ciascuno. Li riconoscerete dal pappagallo sulla porta.

M Cozy Café

Il nostro preferito sull’isola. Bisogna camminare un po’ perché si trova accanto al Jetty. L’abbiamo scoperto un pomeriggio mentre facevamo il giro di Diffushi, dove ci siamo disidratati e fermati per fare rifornimento. È un locale fantastico e totalmente locale: TV con canali di Bollywood che i bambini hanno amato, cibo maldiviano e i migliori e più economici frullati di frutta e frappè dell’isola: 25 rupie. Il caffè e la banana sono semplicemente sublimi.

Rashu Hiyaa BBQHotel

Non abbiamo mangiato qui ma abbiamo il riferimento dei nostri amici dell’hotel accanto che ci hanno detto che hanno servito dei piatti giganti. Il problema è che tutti i loro piatti sono fast food: hamburger, pizze… e si sono lamentati di non aver avuto la possibilità di provare il pesce.

Pranzo maldiviano

Shopping e supermercati a Diffushi

Anche se i loro assortimenti non sono molto vari, i diversi negozi di Diffushi vendono beni di prima necessità:

Fastboat Store

Dopo essere appena arrivato, i miei occhiali da sole si sono rotti e sono andato in questo negozio consigliato da Isham per comprarne di nuovi.

Lovely Store

Il più grande supermercato dell’isola, all’ultimo piano vende vestiti.
Tra i loro articoli si possono trovare alcuni frutti e verdure: ananas a 50 rupie, mini banane a 10, mele e arance. Anche alcuni dolci, prodotti per l’igiene, latte per bambini, batterie, gelati, banane salate fritte (divine)…

Puoi pagare in valuta locale e in euro, anche se ti danno il resto in rupie.
Attenzione, questo negozio non vende crema solare.

Azalea Mart

Un po’ più avanti del Lovely, questo è molto più piccolo e non siamo entrati.
Nella zona del Crown Beach Hotel, c’è un negozio di souvenir che è anche l’unico che vende la crema solare della marca Banana.

Viaggi a Diffushi

Escursioni a Diffushi

Al The Home Maldives vi offrono tutte le escursioni star dell’isola. Ne abbiamo fatti 4:

Turtle Snorkeling: $20 a persona

Il migliore e quello che avremmo sicuramente ripetuto. Ti portano in una zona (turtle point) dove è molto facile vedere le tartarughe e nuotare con loro.

Snorkeling con le tartarughe

Sand Bank: $25

Avevamo proprio voglia di questo e abbiamo avuto un fiasco: era affollato. Il tour consiste nel portarvi in un banco di sabbia dove potrete godervi il paradiso. Lì si installa l’ombrellone in modo da non bruciare e lasciarvi soli…

Dopo il ritorno ho visto decine di foto di altri clienti che erano sul banco di sabbia in solitudine quindi penso che sia una questione di fortuna.

Delfini al tramonto: 30$

Il più caro e non abbiamo visto un solo delfino. Si fa al tramonto per cui si può sempre vederne una bella nel mare. Se avete già visto i delfini in altri posti, risparmiate.

Reef snorkel: $20

Altri siti di immersione dove si può godere della meravigliosa vita marina delle Maldive. Se vi piace lo snorkeling e per questi prezzi, vi consiglio personalmente di fare tutte le escursioni di questo tipo. Sono economici e anche la soddisfazione al 100% è assicurata.

Reef Snorkelling

Snorkelling a Diffushi con Scuba Divine Maldives

Con il mio recente Open Water Padi, ero ansioso di provarlo alle Maldive. Ho detto a Billie che volevo fare delle immersioni e lui si è messo subito in contatto con Scuba Divine Maldives. Un istruttore è venuto all’hotel un pomeriggio e ci siamo scambiati informazioni. Dato che non avevo l’attrezzatura completa, il prezzo per le immersioni era di 65 dollari, se ne facevo 5 il prezzo scendeva a 60 dollari.
Ho compilato il modulo in cui ho incluso l’assicurazione per le immersioni e ci siamo accordati sulla prima ora del mattino poiché, secondo l’istruttore, era quella con la migliore visibilità.
Alle 8 del mattino sono andato al molo di Diffushi dove una barca con tutto il suo equipaggio mi aspettava da sola e in questo modo ho iniziato le mie prime immersioni.

Anemona

Nella prima immersione ero un po’ in apprensione per la mancanza di controllo di alcuni elementi, ma appena salito sulla barca gli ho detto di ripetere un altro giorno, al che mi ha chiesto se volevo farne un altro quello stesso giorno, una proposta difficile da non accettare, così ho ripetuto lo stesso giorno.

Immersioni alle Maldive
Dopo due giorni ho fatto altre due immersioni. I 4 siti di immersione erano molto diversi: relitto, grotte, barriera esterna… in essi ho visto tartarughe, mante, squali, murene, anemoni e molti pesci colorati.

Pulpo
Il pagamento è stato fatto l’ultimo giorno, abbiamo concordato un orario e sono venuti in hotel con il datafono in mano. Si può pagare con carta di credito ma c’è un supplemento del 3%.
I ragazzi sembravano molto professionali e nei 2 viaggi sono stato solo sulla barca con tutto l’equipaggio.
Enfado supremo

A proposito, la temperatura dell’acqua alle Maldive anche a 23 metri di profondità rimane a 30 gradi. Indossavo una muta corta da 2 mm e penso di averne avuto abbastanza. Infatti il secondo giorno l’istruttore è sceso solo in pantaloncini e maglietta di protezione solare.

Nudibranching

Sports Center

Se con le escursioni e le immersioni non avete abbastanza divertimento, potete andare al centro sportivo dell’isola che si trova sulla nostra spiaggia nord. Ci si può noleggiare da canoa, jet ski, banana boat, paddle surf …
Il prezzo del jet ski era di $ 30 15 minuti. Per il compleanno di Helia le abbiamo dato una scelta e ha preferito la canoa: singola 10$, doppia 15$ per un’ora. Ed ecco che io e lei stavamo remando senza sosta per tutta la spiaggia nord.

Viaggiare con bambini e neonati nell’isola locale di Diffushi alle Maldive

Le raccomandazioni generali per viaggiare con bambini e neonati alle Maldive sono:

Viaggiare con bambini e neonati alle Maldive

Prima del viaggio

    • Andare all’esterno per essere aggiornati sulle vaccinazioni. Gli adulti e Helia abbiamo dovuto ripetere i vaccini Dukoral (per il colera) e Vivotif (per la febbre tifoidea) ed Edu ha ricevuto per la prima volta il vaccino contro l’epatite A (Havrix).

    • Tutto quello che puoi pensare di cui avrai bisogno: ibuprofene, apiretale, soluzione salina, cerotti, garze, bende, antisettico e qualche corticosteroide topico per i morsi.

    • Protezione solare abbondante. C’è solo un posto sull’isola dove lo vendono, quindi non fa male andare ben carichi con quello che si usa di solito. Attualmente usiamo Antihelios La Roche Posay Pediatrico Wet Skin SPF 50, e in più abbiamo gli sticks Arnidol Sun Stick 50 per coprire bene il viso e altre zone sensibili.

      • Repellente per zanzare: la marca Relec ne ha uno speciale pediatrico e ci piace anche lo stick Mosiguard, nella camera d’albergo ci hanno messo un dispositivo elettrico e siamo stati morsi ancora qualche volta, quindi vi consiglio di non rilassarvi con la protezione.

      • Pannolini e salviette, al supermercato li vendono, ma penso che questo tipo di articolo sia sempre meglio portarlo da casa.

      • Nella valigia: di vestiti si indossa poco sull’isola, quello che vi servirà sono magliette, pantaloni e berretto di protezione solare per l’abbondante bagno sulla spiaggia per bambini e neonati.

      • Può sembrare sciocco, ma un ombrello con protezione solare aiuta molto anche per le passeggiate e le escursioni sull’isola perché tiene i piccoli al sicuro dal sole in ogni momento.

      • Sull’alimentazione infantile e perché pratichiamo l’allattamento al seno e lo svezzamento guidato dal bambino, non abbiamo avuto bisogno di prendere niente di speciale: niente latte, niente pappe o cereali… solo spuntini tra i pasti come fichi secchi, biscotti alle mandorle fatti in casa… e abbiamo fatto affidamento sull’acquisto di frutta fresca nei supermercati, che abbiamo fatto.

      Sul volo

      I voli sono lunghi e le connessioni ancora più lunghe. Il viaggio stesso può durare un’eternità con neonati e bambini.

        • Giocattoli, vestiti per cambiarli, un asciugamano, bavaglini, garze, pannolini per 48 ore (non si sa mai quando potrebbe esserci un ritardo) e cibo sono essenziali da portare nello zaino del bambino.

        • Quando si viaggia con un bambino di meno di 2 anni, si può chiedere alla compagnia aerea una culla, perché ti metteranno in una delle zone migliori della classe economica: proprio dietro i pannelli.

          • Ai posti di controllo della polizia, quando si viaggia con un bambino è permesso portare liquidi per loro, quindi oltre a biberon e pappe, si può portare una bottiglietta d’acqua senza paura che venga portata via.

          • Per questo tipo di viaggio in particolare dove si va da soli in spiaggia, il passeggino è meglio lasciarlo a casa e portare il bambino in uno zaino ergonomico tipo Manduca (dico questa marca perché è quella che usiamo noi ed è anche molto buona come prezzo).

          Alla destinazione: Maldive con bambini e neonati

            • Nel nostro alloggio non avevano culle disponibili, che per noi non era un problema perché il bambino dorme sempre nel nostro letto.

            • Per le escursioni abbiamo preso i giubbotti di salvataggio di Edu e Helia della loro misura, abbiamo previsto l’assenza di diverse misure nelle barche, così ci siamo sentiti più sicuri nei trasferimenti e nelle escursioni e anche nel caso di Helia è stato molto utile perché lo ha usato durante lo snorkeling.

            Helia con giubbotto di salvataggio

              • Le abbiamo anche portato una maschera snorkel easybreath e pinne della sua taglia perché quelle che di solito si trovano a destinazione raramente si adattano alle taglie piccole.

              • Ogni giorno andavamo al supermercato e compravamo qualsiasi frutto fosse disponibile: ananas, banane, mele… questo insieme alle piccole cose che avevamo in valigia ci aiutava ad organizzare i nostri spuntini.

              • Per i pasti, dato che Edu è abituato a mangiare solidi da quando aveva 6 mesi, non abbiamo avuto problemi perché hanno sempre servito riso e pesce. A colazione gli ordinavamo una frittata che gli piaceva molto.

              Helia e Edu che si godono Diffushi

            I bambini alle Maldive

            Cosa che ho amato di questo viaggio sull’isola locale di Diffushi, era che nel pomeriggio le spiagge erano piene di madri con i loro bambini all’ora della merenda. Ci sono stati diversi giorni in cui Helia si è fatta delle amiche con le quali giocava e cercava di comunicare in inglese, una lingua che Helia parla a malapena ma che queste ragazze padroneggiavano quasi alla perfezione.

            Le spiagge di Diffushi al tramonto

            L’ospitalità maldiviana era a volte incredibile. Un pomeriggio un gruppo di signore è venuto sulla nostra spiaggia con i bambini, mentre facevano merenda hanno mandato una delle ragazze a offrire un biscotto a noi e all’altra coppia di ragazzi spagnoli sulla spiaggia. Abbiamo offerto fichi secchi e li abbiamo ringraziati per il dettaglio.

            Allattare sull’isola locale di Diffushi

            Una questione che mi preoccupava molto era quando allattare Edu a Diffushi. Non sapevo bene come si allattasse e prima di andare ho chiesto a Isham come facevano le donne lì. Mi ha detto che a casa da sola ma potevo allattare purché mi coprissi. Ed è quello che ho fatto, mi sono coperto bene in quei momenti e non ho avuto nessun problema per tutto il viaggio.
            Un pomeriggio, mentre Edu ed io eravamo in acqua, si è avvicinata a noi una ragazza che stava facendo il bagno con il suo bambino e dopo aver scambiato commenti sulla loro età, la quantità di denti, cosa mangiano e quanto poco sonno hanno avuto entrambi, l’ho incoraggiata a chiederle se allattava il suo bambino. Mi ha detto di no, che dalla bottiglia della prima ora, il che mi ha rattristato.

            Budget per un viaggio low cost in un’isola locale delle Maldive con bambini e bambino

            Molti di voi si stanno chiedendo quanto può essere il prezzo del viaggio in un’isola locale di Diffushi e siamo stati incoraggiati a mettere tutte le nostre spese perché questa volta lo troviamo facile.
            Il nostro viaggio è stato a basso costo per l’alloggio e le escursioni, ma non così a basso costo per i trasferimenti e le immersioni così le nostre spese totali possono essere ridotte scegliendo altri tipi di trasferimenti a Diffushi e non facendo immersioni.

            • Volo per 2 adulti, 1 bambino e 1 neonato con 5 mesi di anticipo (lo stesso con più anticipo si ottengono prezzi migliori): 2200€

              • Alloggio: 960$ (877€) le 8 notti in pensione completa

                • Tasse e spese: $96 (€88)

                  • Trasferimento all’andata: $200 (€183)

                  • Trasferimento al ritorno: $200 (€183)

                  • Escursioni incluse le tasse:

  1. Tortarughe: $44
  2. SandBank: $55
  3. Dolfi: $66
  4. Snorkeling: $44

Totale $209 (€191)

      Immersioni: 4 x $65= $260 (€238)

      • Spese varie di frutta e frullati: €100

      Totale: €4060

      Spiaggia sud di Diffushi

      L’ultimo punto: spazzatura su Diffushi

      Se non menzionassi questo argomento, potrei essere bollato come bugiardo o non dire tutta la verità. L’isola locale di Diffushi soffre della stessa malattia del resto delle isole locali: la spazzatura e la difficoltà di rimuoverla. A questo si deve aggiungere l’enorme costruzione che l’isola sta subendo per ospitare i suoi più di 1500 abitanti.
      Nella parte nord dell’isola, vicino al campo di calcio, abbiamo visto un’enorme discarica di rifiuti e in vari punti dell’isola, rifiuti sulle spiagge. Su questo argomento abbiamo parlato con il sindaco di Diffushi esponendo il problema che esiste come abbiamo visto come i locali e gli stranieri, hanno lasciato senza problemi i loro rifiuti organici e non organici gettati sulle spiagge.
      Ci ha detto che c’era un grande cestino per i rifiuti e che avrebbe preso delle misure per cercare di sensibilizzare gli abitanti di Diffushi sulla necessità di prendersi cura del loro bene più prezioso: le loro spiagge.

      Tramonto con spazzatura sulla spiaggia
      E così tanto per la nostra guida all’organizzazione di un viaggio alle Maldive con bambini e neonati in viaggio sull’isola locale di Diffushi. Un luogo dove abbiamo lasciato un pezzetto del nostro cuore grazie all’affetto con cui siamo stati trattati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *