Mark Wahlberg aveva ‘problemi’ quando ha deciso di lasciare il crimine

Non è stato così facile per Mark Wahlberg (44) lasciare la vita criminale che conduceva da adolescente per concentrarsi sul ritagliarsi un futuro migliore, perché alcuni dei suoi compagni non lo capivano.

“Si trattava di, ‘OK, voglio sballarmi e finire in prigione, o concentrarmi, uscire di qui e non guardare mai indietro?’ alcuni confronti”, Mark – star di ‘Ted 2’ – ha rivelato nell’ultimo numero della rivista Men’s Health.

L’artista – che ora è padre di Ella (11), Michael (8), Brendan (6) e Grace (5) con sua moglie Rhea Durham – non avrebbe mai immaginato di avere tanto successo nel cinema o di potersi prendere cura della sua famiglia come ha fatto finora.

“Sono in grado di provvedere alla mia famiglia in un modo che non avrei mai immaginato, in un modo che i miei genitori sicuramente non potevano. Se i miei figli vogliono andare al college, sono in grado di provvedere a loro. Se i miei figli vogliono andare al college, saranno in grado di farlo”, ha assicurato.

Finito in prigione

Mark ha sempre detto che sapeva che il suo futuro era diretto in prigione a causa dello stile di vita che lui e i suoi fratelli conducevano.

“Appena ho iniziato quella vita da criminale c’era sempre una voce nella mia testa che mi diceva che sarei finito in prigione. Tre dei miei fratelli erano stati in prigione. Mia sorella è andata in prigione così tante volte che ho perso il conto”, ha detto al Mail On Sunday nel 2009.”

Sono stato in prigione così tante volte che ho perso il conto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *