Maurice | elettore di Sassonia

Maurice , (nato il 21 marzo 1521 a Freiberg , Sassonia; morto il 9 luglio 1553 a Sievershausen, Sassonia), duca (1541-1553) e poi elettore (1547-1553) di Sassonia , la cui abile manipolazione delle alleanze e delle controversie fece guadagnare al ramo Albertina della dinastia Wettin ampie terre e dignità elettorale.

Maurice succedette a suo padre, il duca Enrico di Sassonia, nel 1541. Anche se protestante, aiutò l’imperatore cattolico romano. Carlo V contro i turchi (1542), Cleve (1543) e la Francia (1544). Nel 1545, fu dissuaso dal sostenere la Lega Luterana di Schmalkaldic da un pegno imperiale dell’elettorato sassone, tenuto da Giovanni Federico il Magnanimo del ramo rivale Ernestino della dinastia Wettin; Maurizio tornò nel campo di Carlo e conquistò la Sassonia elettorale. Rovesciato nel 1547, ritornò dopo la sconfitta di Giovanni Federico nella battaglia di Mühlberg (24 aprile 1547) e ricevette dignità elettorale e terre considerevoli.

Presto, però, Maurizio cominciò a risentire dei piani di Carlo di reintrodurre il cattolicesimo nei territori protestanti della Germania e della continua prigionia di suo suocero, Filippo il Magnanimo , langravio di Assia, cui Carlo aveva garantito la libertà. Incaricato di catturare la città luterana ribelle di Magdeburgo (1550), Maurizio colse l’occasione per radunare un esercito e firmare patti antiasburgici con i principi protestanti di Francia e Germania. Nel marzo 1552 i ribelli conquistarono la Germania meridionale e parte dell’Austria, costringendo l’imperatore a fuggire e a liberare Filippo. Nell’agosto 1552 la posizione luterana fu provvisoriamente assicurata dal trattato di Passau. Tornato nel campo dell’imperatore, Maurice fece una campagna contro i turchi in Ungheria. Infine, nella Germania nord-occidentale, affrontò il suo ex alleato Alberto II Alcibiade di Brandeburgo, che aveva rifiutato l’armistizio di Passau. Sconfisse Alberto a Sievershausen, ma fu lui stesso ucciso in battaglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *