McDonald’s sospende l’apertura di ristoranti negli Stati Uniti

Thurs, 2 luglio 2020

Imprese di tutto il mondo del paese stanno riconsiderando i loro piani di riapertura con l’aumento dei casi di coronavirus

Bloomberg

McDonald’s Corp. sta sospendendo la ripresa di tutti i servizi alimentari nelle sue sedi statunitensi a fronte di un picco di coronavirus in aree in tutto il paese.

L’arresto sarà applicato per 21 giorni, la catena di fast-food ha detto in una lettera interna a cui ha avuto accesso Bloomberg. Gli stabilimenti che hanno già ripreso i servizi dovrebbero consultare le raccomandazioni delle autorità locali e statali, secondo la lettera, che è stata firmata da Joe Erlinger, presidente di McDonald’s U.S., e Mark Salebra, capo della National Franchisee Leadership Alliance.

Le aziende di tutto il paese stanno riconsiderando i loro piani di riapertura mentre i casi di coronavirus aumentano in stati come Texas, Arizona e California. Le aziende devono fare un difficile calcolo tra garantire la sicurezza dei clienti e del personale mentre generano abbastanza entrate per rimanere a galla.

Il Wall Street Journal ha riferito in precedenza sulla sospensione della riapertura.

Il Wall Street Journal ha riferito in precedenza sulla sospensione della riapertura.

Il Wall Street Journal ha riferito in precedenza sulla sospensione della riapertura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *