Mercaptopurina e malattia infiammatoria intestinale: l’altra tiopurina

Resumen

BERMEJO, Fernando et al. Mercaptopurina e malattia infiammatoria intestinale: l’altra tiopurina. Rev. esp. enferm. dig. . 2017, vol.109, n.1, pp.10-16. ISSN 1130-0108. http://dx.doi.org/10.17235/reed.2016.4546/2016.

Background: I dati sull’uso e l’efficacia della mercaptopurina nelle malattie infiammatorie intestinali sono relativamente limitati. Obiettivi: Valutare le possibili indicazioni terapeutiche, l’efficacia e la sicurezza della mercaptopurina come alternativa all’azatioprina nelle malattie infiammatorie intestinali. Metodi: Studio osservazionale retrospettivo in pazienti trattati con mercaptopurina in una coorte totale di 1.574 pazienti con malattia infiammatoria intestinale. Risultati: Centocinquantadue pazienti hanno ricevuto mercaptopurina, il 15,7% di questi pazienti come tiopurina iniziale, il 5,3% dopo fallimento dell’azatioprina e il 79% dopo intolleranza all’azatioprina. Nel 52,6% dei pazienti (n = 80), si sono verificati effetti avversi della mercaptopurina, con conseguente sospensione in 49 di loro. La mercaptopurina è stata efficace nel 39% dei casi (95% CI 31-48%). Nei restanti pazienti, il fallimento è stato dovuto principalmente alla sospensione per effetti collaterali (55,1%) e allo step-up terapeutico (33,7%). Il tempo totale medio di esposizione alla mercaptopurina è stato di 36 mesi (IQR: 2-60). La mielotossicità con la mercaptopurina era più comune nei pazienti con attività TPMT intermedia che in quelli con attività normale (p = 0,046). Conclusioni: Nel nostro ambiente, la mercaptopurina è usata principalmente come terapia di salvataggio nei pazienti con effetti avversi dell’azatioprina. Questo potrebbe spiegare la sua modesta efficacia e l’alto tasso di effetti avversi. Tuttavia, questo farmaco è ancora un’alternativa in questo gruppo di pazienti, prima di considerare uno step-up terapeutico verso i biologici.

Palabras clave:Mercaptopurina; farmaci immunosoppressori; malattia di Crohn; colite ulcerosa.

iv xmlns:xlink=”http://www.w3.org/1999/xlink – texto en Inglés – Inglés ( pdf )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *