Meyer Guggenheim (Italiano)

Meyer Guggenheim (1 febbraio 1828 – 15 marzo 1905) era il patriarca di quella che sarebbe diventata nota come la famiglia Guggenheim. Nacque a Lengnau, nel Canton Argovia, in Svizzera, di origine ebraico-tedesca, ed emigrò negli Stati Uniti nel 1847. I suoi primi affari erano nell’importazione, ma ha fatto fortuna nell’estrazione e nella metallurgia. Ha avuto dieci figli con sua moglie Barbara, cinque dei quali hanno continuato l’attività di famiglia:

    • Isaac (1854-1922),
    • Daniel (1856-1930), capo della famiglia dopo la morte del padre, fu il più attivo dei suoi figli nello sviluppo e nell’acquisizione di varie attività nel campo minerario,
    • Murry (1858-1939), inizialmente impegnato nel business dell’importazione di tessuti e broccati, dal 1881 si occupò di miniere e metallurgia,
    • Solomon Robert (1861-1949), un mecenate dell’arte moderna attraverso la sua fondazione e le donazioni al Museo d’Arte Moderna,
    • (John) Simon (1867-1941), senatore del Colorado per un solo mandato

Meyer Guggenheim

Meyer Guggenheim.jpg

Ritratto di Meyer Guggenheim.

Informazioni personali Nascita

1 febbraio 1828
Bandiera della Svizzera (Pantone).svg Svizzera, Lengnau

Morte

15 marzo 1905, 77 anni
Lake Worth (Stati Uniti) Vedi e modifica i dati su Wikidata

Nazionalità

Svizzera

Famiglia

Parenti

Simon Meyer. Guggenheim Visualizza e modifica dati in Wikidata
Schäfeli Levinger Visualizza e modifica dati in Wikidata
Schäfeli Levinger Visualizza e modifica dati in dati in Wikidata

Moglie

Barbara

Figli

Isaac, Daniel, Murry, Robert, Simon, Benjamin e William.

Informazioni sulla carriera

Occupazione

imprenditore

Posizioni ricoperte

.

Patriarca Visualizza e modifica i dati in Wikidata

Firma

Firma di Meyer Guggenheim.png

Tra i dieci figli c’è Benjamin Guggenheim, noto per essere uno dei tanti milionari che perirono nel disastro del RMS Titanic, la cui fama, prestigio e lusso lo portarono ad essere la nave più conosciuta della storia. Durante l’affondamento viaggiava in prima classe con il suo maggiordomo, che è anche deceduto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *