New York: I coccodrilli esistono nelle fogne?

Il mito è nato nel 1935 dopo un articolo del New York Times. (Foto: Referencial)
Mito è nato nel 1935 dopo una storia sul New York Times. (Foto: Referencial)

Redacción Perù.com27.08.2015 / 12:44 PM

Una delle leggende newyorkesi più note al mondo è che all’interno del suo sistema di drenaggio abitano alcuni coccodrilli che hanno talvolta causato la morte di alcune persone.

VI RACCOMANDIAMO DI LEGGERE: Google: Le parole più cercate dai latini negli Stati Uniti

Quando e come è nata questa convinzione?

Nel 1935, il New York Times pubblicò un titolo che recitava “Alligatore trovato nelle fogne” e la nota menzionava che due giovani uomini avevano visto il corpo dell’animale uscire dallo scarico.

Questa nota fu l’innesco di questa leggenda, che divenne popolare in quel decennio. Si diceva che questi coccodrilli erano animali domestici che invecchiando diventavano un problema, per cui venivano gettati nei gabinetti.

Può ALSARE: Donald Trump: una donna trova il magnate in una pentola di burro

Secondo questa credenza, gli animali domestici abbandonati si trasformarono in grandi coccodrilli bianchi, che si mantenevano in vita mangiando ratti, spazzatura, senzatetto e lavoratori del sistema fognario della “Grande Mela”.

Tuttavia, gli specialisti degli animali dicono che né i coccodrilli, né gli alligatori, né altri rettili potrebbero sopportare le fredde temperature degli inverni di New York.

POTREBBE INTERESSARE: USA: Top 10 Strangest Dishes You’ll Find in New York

Nonostante questo, la leggenda è diventata famosa tra i residenti e i turisti che visitano New York, con molti che hanno approfittato della fama del mito per creare film su di esso.

Vuoi altre notizie sulla leggenda? Seguici su Facebook!

  • Seguici su Facebook!
  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *