News (Italiano)


I 3 errori più comuni quando ci si iscrive al PSU

15 settembre 2016

Il processo PSU 2015 ha convocato 17 mila giovani della regione di Maule che si sono registrati per fare il test di selezione universitaria, Questa cifra è destinata ad essere ripetuta per il processo di ammissione del 2017 delle università collegate al Sistema Unico di Ammissione. Questo compito viene svolto completamente online, fornendo facilitazioni ai richiedenti, ma generando anche una serie di inconvenienti per coloro che non hanno familiarità con le procedure online.

Il direttore di Ammissione e Collegamento con il Sistema Scolastico dell’Università di Talca, Rodrigo Luppi, ha detto che ci sono tre errori più comuni quando ci si iscrive al PSU.

Email

Per validare il processo di registrazione al PSU, i candidati devono avere un proprio indirizzo email valido. Il Department of Evaluation, Measurement and Educational Registry (DEMRE), che è responsabile del PSU, sul suo sito web www.demre.cl richiede al richiedente di inserire un indirizzo email al quale sarà inviato un link di convalida. Entro 10 minuti il richiedente deve accedere al link e confermare le informazioni. “Il problema è che molti studenti registrano l’indirizzo e-mail dei loro genitori o anche di un amico. Dato che non è la loro email, non possono controllare il link. In altri casi, i candidati hanno dimenticato la password della propria e-mail,” ha detto Rodrigo Luppi.

La raccomandazione è che il giovane ha aperto in una scheda la tua email e un altro entrare nella pagina DEMRE. Quindi puoi cliccare velocemente sul link di verifica, dato che, per motivi di sicurezza, avrà solo 10 minuti per continuare il processo.

Concludere il pagamento

Il sistema di registrazione offerto dal DEMRE propone tre modi di pagamento: borsa di studio Junaeb, che il sistema riconosce automaticamente; pagamento webpay, con carte di debito o di credito; o cancellazione per cassa alla Banca del Cile. In quest’ultimo caso il richiedente deve stampare il coupon di pagamento, annullarlo di persona e poi rientrare nella piattaforma DEMRE per convalidare il pagamento.

“Con qualsiasi forma di pagamento, il processo è completato solo quando il richiedente stampa la sua carta d’identità PSU”, ha detto Rodrigo Luppi. Questo è molto importante e i richiedenti dovrebbero fare attenzione a stamparlo (o tenere una copia digitale) per non essere lasciati fuori dal processo.

La raccomandazione è di finire il processo il più presto possibile, pagando e convalidando entro lo stesso giorno. E anche essere in grado di salvare una copia digitale della carta d’identità, che arriva automaticamente all’email.

Gradi di scuola superiore

Dal 2015 c’è stato un cambiamento nel processo PSU, quindi ora il carico dei voti di scuola superiore dipende esclusivamente dal Ministero dell’Educazione. “Il giovane al momento dell’iscrizione al PSU può vedere i suoi voti di scuola superiore. In alcuni casi non sono ancora stati caricati dal MINEDUC, ma questo non è un impedimento per iscrivere il test”, ha detto Rodrigo Luppi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *