Omicron (Italiano)

Fiumi di inchiostro sono stati scritti sul costo esacerbato del Mac Pro, l’ultimo computer di Apple. Non per meno; la versione base costa praticamente quanto un’auto di seconda mano e sebbene sia destinata ai professionisti, sorprende ancora per i suoi dettagli piuttosto che per le sue capacità. E sì, siamo rimasti tutti sorpresi con quel costo di 480 euro per mettere le ruote sul baule.

Le ruote Mac Pro sono un accessorio che può essere acquistato al momento dell’ordine; il problema è che costano 480 euro. Cioè, ogni ruota ci viene a circa 120 euro. Lontano da questo costo che ha inarcato più di un sopracciglio, tornano alla ribalta della polemica questa volta per il suo funzionamento. Non sta dando sensazioni molto buone.

Diversi utenti stanno segnalando sui social network che queste ruote soffrono di un problema: non hanno freni. Può sembrare sciocco poiché, appunto, chi compra queste ruote non vorrà parcheggiare il computer in un posto. Il fatto è che quando la superficie non è dritta? Beh, le immagini parlano da sole.

Le ruote del Mac Pro, nella polemica

Con un po’ di sarcasmo, Marques Brownlee, uno dei più grandi youtuber ‘tech’ della piattaforma, parla del problema di queste ruote e della loro mancanza di freni. Anche per scherzo quello che dice lo youtuber è vero; non dovremmo lasciare questo computer su un tavolo se non è perfettamente in piano, perché così facendo potremmo correre il rischio di caderci, causando un disastro fatale (e costoso).

Le ruote del nuovo Mac Pro non hanno serrature. Costano 550 dollari. da r/CrappyDesign

Il video non è di Marques; è di Reddit, una rete dove un utente si è lamentato di questo dimostrandolo nella vita reale. Di nuovo, se abbiamo il computer in un posto minimamente inclinato, scivolerà senza problemi. Di nuovo, è vero che chiunque cerchi queste ruote vuole la massima mobilità con il suo nuovo e costoso Mac Pro, ma questo è un difetto di progettazione che i funzionari di Cupertino avrebbero dovuto prendere in considerazione.

Altri utenti, oltre ad essere arrabbiati per quello che vedono come un evidente problema di progettazione, hanno fatto battute su di esso, come questo account parodia di Jony Ive (amato e controverso) che dà una soluzione alternativa; un cuneo “Pro” per mantenere il nostro prezioso Mac Pro in posizione, a 999 dollari per ruota. Questo è chiaramente uno scherzo verso il Pro Stand, un supporto per monitor XDR da 1.000 dollari che era già stato oggetto di critiche in passato.

D’altra parte, questa controversia è già datata appena nata; secondo la guida del Mac Pro, ci sarà un kit separato per queste ruote in futuro. Essenzialmente, saranno disponibili dei kit esterni per passare dalle gambe alle ruote e viceversa. Non si sa quanto costeranno questi kit o quando saranno disponibili negli Apple Store. Fino ad ora è stato necessario portarlo al centro di assistenza per fare il cambiamento, che ora non sarà più necessario.

Tuttavia, sapendo che l’acquisto delle ruote costa 480 euro, Apple potrebbe benissimo impostare quello stesso costo con un piccolo sconto. Ma per i professionisti che non possono rimanere senza il computer inviandolo al servizio e per coloro che hanno bisogno di queste ruote ma non possono permettersi i quasi 500 euro che costano, è tutto un sollievo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *