Revista Electrónica de Psicología Iztacala (Italiano)

Lingua: Spagnolo
Riferimenti bibliografici: 17
Pagine: 950-960
File PDF: 282.77 Kb.

L’afasia, essendo un’alterazione del linguaggio e della comunicazione, è di grande importanza nel suo trattamento e ha messo i ricercatori alla ricerca di diverse strategie e metodologie terapeutiche non invasive per ottenere un miglioramento a livello funzionale e strutturale; Una di queste e la più usata che dà risultati per l’afasia non fluente è la Melodic Intonation Therapy. Lo scopo di questo studio è quello di rivedere le ricerche pubblicate finora utilizzando questa metodologia. È stata effettuata una ricerca nella piattaforma Pubmed, dove sono stati trovati 12 articoli relativi all’argomento utilizzando le parole chiave: afasia, Melodic Intonation Therapy, dopo l’ictus, riabilitazione; ottenendo come risultato lavori teorici e sperimentali; in quest’ultimo, basando il trattamento terapeutico con la Melodic Intonation Therapy, sono stati osservati benefici in soggetti afasici in diversi paesi essendo possibile l’applicazione di questa metodologia in diverse lingue come italiano, francese, arabo e olandese tra gli altri; questa metodologia senza e in compagnia di altre strategie. Allo stesso modo, quando cercano prove supportate dall’imaging, osservano cambiamenti in aree specifiche della materia bianca dell’emisfero destro. Senza rimuovere il fattore che quando presentato in pazienti cronici, il miglioramento è più significativo nella qualità della vita.

REFERENZE (IN QUESTO ARTICOLO)

  1. Al-Shdifat, K. G., Sarsak, J., & Ghareeb, F. A. (2018). Esplorare l’efficacia della terapia dell’intonazione melodica con l’afasia di Broca in arabo. South African Journal of Communication Disorders.

  2. Cajal, S. R. (1999). Struttura del sistema nervoso dell’uomo e dei vertebrati (Vol. 1): Springer Science y Business Media.

  3. Conklyn, D., Novak, E., Boissy, A., Bethoux, F. y Chemali, K. (2012). Gli effetti della terapia dell’intonazione melodica modificata sull’afasia non fluente: uno studio pilota. J Speech Lang Hear Res.

  4. Cortese, M. D., Riganello, F., Arcuri, F., Pignataro, L. M. y Buglione, I. (2015). Riabilitazione dell’afasia: applicazione della terapia melodico-ritmica alla lingua italiana. Front Hum Neurosci.

  5. Norton, A., Zipse, L., Marchina, S. y Schlaug, G. (2009). Terapia dell’intonazione melodica: intuizioni condivise su come si fa e perché potrebbe aiutare. Ann N Y Acad Sci.

  6. Parsons, M. W., Hammeke, T. A. y Snyder, P. J. (2014). Neuropsicologia clinica: A pocket handbook for assessment (3rd ed.): American Psychological Association.

  7. Peretz, I. y Zatorre, R. J. (2005). Organizzazione cerebrale per l’elaborazione della musica. Annu Rev Psychol.

  8. Schlaug, G., Altenmüller, E. y Thaut, M. (2010). L’ascolto della musica e il fare musica nel trattamento dei disturbi e delle menomazioni neurologiche. Percezione musicale.

  9. Schlaug, G., Marchina, S. y Norton, A. (2008). Dal canto alla parola: Perché il canto può portare al recupero della funzione linguistica espressiva in pazienti con afasia di Broca. Percezione musicale: Una rivista interdisciplinare.

  10. Stringer, A. Y. y Green, R. C. (1996). Una guida alla diagnosi neuropsicologica dell’adulto: FA Davis.

  11. Colpo, N. I. o. N. D. a. (2016). Afasia. Retrieved from https://espanol.ninds.nih.gov/trastornos/afasia.htm

  12. Van Der Meulen, I., De Sandt-Koenderman, V., Mieke, W., Heijenbrok, M. H., Visch-Brink, E. y Ribbers, G. M. (2016). Terapia dell’intonazione melodica nell’afasia cronica: evidenze da uno studio pilota randomizzato controllato. Frontiers in Human Neuroscience.

  13. Van der Meulen, I., van de Sandt-Koenderman, W. M., Heijenbrok-Kal, M. H., Visch-Brink, E. G. y Ribbers, G. M. (2014). L’efficacia e i tempi della terapia di intonazione melodica nell’afasia subacuta. Neurorehabil Neural Repair.

  14. Wan, C. Y. y Schlaug, G. (2010). Fare musica come strumento per promuovere la plasticità del cervello attraverso l’arco della vita. Il Neuroscienziato.

  15. Wan, C. Y., Zheng, X., Marchina, S., Norton, A. y Schlaug, G. (2014). La terapia intensiva induce cambiamenti della materia bianca controlaterale in pazienti con ictus cronico con afasia di Broca. Brain Lang.

  16. Zipse, L., Norton, A., Marchina, S. y Schlaug, G. (2012). Quando la destra è tutto ciò che rimane: plasticità dei tratti dell’emisfero destro in un giovane paziente afasico. Ann N Y Acad Sci.

  17. Zumbansen, A., Peretz, I. y Hebert, S. (2014). La combinazione di ritmo e tono può spiegare l’effetto benefico della terapia dell’intonazione melodica sui miglioramenti del discorso connesso nell’afasia di Broca. Front Hum Neurosci, 8, 592. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25157222.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *