Stereotipi tra il personale medico: patologo antisociale e dermatologo vanitoso?

In qualsiasi professione ci sono spesso pregiudizi e idee sbagliate su chi esercita una certa attività. Come esempi principali possiamo citare la politica e la presunta corruzione in tutti i suoi membri o sport come il calcio e l’eccesso di denaro. A volte ci può essere un supporto precedente, ma non è sempre così. A volte i sentimenti superano la realtà e questo genera stereotipi.

Ora, all’interno della medicina ci sono molte aree e specialità, il che porta anche alla convinzione che tutti i medici di uno sono in un certo modo. Riguardo a questo problema il medico Mariana Gomez ha fatto un video con la sua visione dalla sua esperienza con i suoi colleghi.

Anche se, molti degli stereotipi non sono reali, soprattutto in paesi come il Messico dove i medici mantengono uno stile di vita molto diverso dagli Stati Uniti o dall’Europa, è interessante sapere come si presume essere uno specialista in una certa area.

Come sono visti i medici dai loro colleghi?

Prima di tutto, cita gli anestesisti, che di solito sono visti come i più rilassati e calmi in un ospedale. Sono anche considerati psichedelici a causa della loro facilità di ottenere sostanze per gli interventi chirurgici.

I dermatologi sono visti come i più vanitosi in campo medico. A causa della loro specializzazione e conoscenza sono quelli che mettono più cura e attenzione alla loro immagine, non solo nella pelle ma in tutto il suo aspetto.

Si dice che i patologi sono persone asociali che preferiscono rimanere chiusi nel loro posto di lavoro. A causa delle loro attività non hanno molti contatti con altri medici.

Mentre i pediatri sono visti come i medici più infantili. A causa del tipo di pazienti che vedono, si pensa che siano premurosi e che debbano essere consapevoli dei gusti dei bambini per avere un buon rapporto nelle consultazioni.

Alla fine, come ogni stereotipo, non sono necessariamente veri. Le idee menzionate dovrebbero essere viste con umorismo e non dare per scontato che tutti gli specialisti siano così. Il lavoro di tutti loro è indispensabile in qualsiasi sistema sanitario e la loro personalità non è necessariamente quella dichiarata.

E nella sua esperienza professionale, quale altro stereotipo all’interno della Medicina aggiungerebbe?

E nella sua esperienza professionale, quale altro stereotipo all’interno della Medicina aggiungerebbe?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *