Storia di un matrimonio: il film emotivo che ritrae la fine di una relazione

Questo film, che ha come protagonisti Scarlett Johansson e Adam Driver, è appena uscito su Netflix ed è uno dei possibili candidati al premio Oscar.

La trama di una coppia che sta per divorziare può sembrare ripetitiva, ma nel caso di A Marriage Story, la recente premiere di Netflix, prende una strada diversa.

Sì, perché questo dramma diretto da Noah Baumbach (il regista di Fantastic Mr. Fox e The Meyerowitz Stories) e interpretato da Scarlett Johansson e Adam Driver, è così personale da produrre una vicinanza unica con i protagonisti.

Come abbiamo detto, si tratta di un matrimonio che si trova nel lungo, noioso e difficile processo di divorzio, un momento in cui diverse questioni vengono discusse davanti al giudice, per concludere come sarà la custodia dei figli.

È quello che è successo al creatore di questo film, che qualche anno fa si è separato dall’attrice Jennifer Jason Leigh. Infatti, è dalla sua stessa esperienza, come mette insieme questa storia che ha trionfato ai Gotham Awards del cinema indipendente di quel paese.

Photo credit: Netflix.

In questo si vede Nicole (Johansson) un’attrice che ha successo con una commedia che è diretta da suo marito, Charlie (Driver). Incastrati nell’azienda, nessuno dei due si rende conto che vogliono cose diverse nella loro vita.

Da parte sua, Nicole vuole volare a Los Angeles per lavorare a una serie televisiva, e invece il suo compagno preferisce rimanere a New York con il suo set-up. Tuttavia, hanno una ragione per essere vicini nonostante tutto: il loro figlio di 8 anni.

Fairness in Stories of a Marriage

Photo credit: Netflix.

La cosa migliore di questo nastro di oltre due ore è che non prende la preferenza per nessuno degli interessati. Al contrario, a ciascuno viene dato il tempo necessario per esporre i propri sentimenti su una questione che li riguarda.

Così, vedrete la Johansson sempre attenta alle disattenzioni del suo ex, mentre la Driver è esasperata al punto da commettere errori maldestri di fronte al professionista che indaga sul suo rapporto con il primogenito.

Un altro vantaggio. Mostra come il machismo influenzi la successiva decisione che il giovedì prenderà riguardo alla composizione della famiglia.

Un’altra ragione per vederlo? È interpretato da altri attori pluripremiati, tra cui Laura Dern (Big Little Lies), Merritt Wever (The Walking Dead) e Ray Liotta (Hannibal), ed è un possibile candidato all’Oscar.

Guarda su Netflix

Guarda su Netflix

Guarda su Netflix

Guarda su Netflix

Guarda su Netflix

Guarda su Netflix.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *