Sviluppo, sopravvivenza e crescita del riccio Lytechinus variegatus (Lamarck, 1816) (Echinodermata: Echinoidea) alimentato con microalghe a due diverse salinità e temperature

Sommario

DOMINGUEZ, Astrid et al. Sviluppo, sopravvivenza e crescita del riccio Lytechinus variegatus (Lamarck, 1816) (Echinodermata: Echinoidea) alimentato con microalghe a due diverse salinità e temperature. Rev. biol. mar. oceanogr. . 2007, vol.42, n.1, pp.49-57. ISSN 0718-1957. http://dx.doi.org/10.4067/S0718-19572007000100006.

Sviluppo, sopravvivenza e crescita del riccio Lytechinus variegatus fino allo stadio giovanile sono stati valutati. Trentadue esemplari sessualmente maturi sono stati raccolti dalla Laguna de Raya (10°89’N, 64°89’W), Venezuela. I ricci sono stati indotti a deporre le uova con l’iniezione di 3 mL di cloruro di potassio 0,5 M (KCl). Le larve di Pluteus (3 ind mL-1) sono state distribuite a caso in 24 contenitori di plastica contenenti 18 L di acqua di mare filtrata con aerazione continua. I contenitori per le larve sono stati divisi in due gruppi di 12 contenitori. Un gruppo composto da sei contenitori con larve è stato mantenuto con acqua di mare a una salinità di 30 ups e l’altro a 40 ups. Sei vasi di ogni gruppo di salinità sono stati tenuti a temperatura variabile (24-28°C) e sei a temperatura costante (21-23°C). Le larve sono state alimentate con le microalghe Chaetoceros gracilis e Isochrysis galbana fino allo stadio di otto braccia e, inoltre, con Tetraselmis chuii dallo stadio larvale premetamorfico (20000 a 40000 cellule. mL-1 di ogni microalga). La sopravvivenza larvale è stata quantificata ogni giorno sulla base di quattro aliquote di 1 mL di cultura. La crescita è stata monitorata quotidianamente, selezionando cinque larve per trattamento. Lo stadio giovanile è stato raggiunto dopo 20 giorni di cultura. L’esperimento è stato terminato dopo 24 giorni di cultura. Durante questo studio, non sono state rilevate differenze nella morfologia o nella crescita larvale (fino allo stadio di otto braccia) tra i trattamenti. La sopravvivenza ha mostrato differenze significative (P<0.05), raggiungendo fino al 30%, con una combinazione di I. galbana come cibo, una salinità dell’acqua marina di 30 ups e a temperatura costante

parole chiave:Crescita; dieta; Lytechinus variegatus; sopravvivenza.

iv xmlns:xlink=”http://www.w3.org/1999/xlink – abstract in inglese – testo in spagnolo – inglese ( pdf )

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *