Terza ondata di COVID-19 (Italiano)

Sono invisibili a occhio nudo e molte persone non sanno che sono sui nostri volti. Sono acari microscopici che possono essere sgradevoli da guardare, ma non dovremmo preoccuparci di loro anche se hanno trovato un habitat preferito sul viso umano. Si possono trovare anche sui genitali e sui seni.

Ci sono due specie di acari (artropodi in entrambi i casi) che abitano solitamente il viso umano: Demodex folliculorum e Demodex brevis. Entrambi sono di solito corpo allungato e hanno otto gambe vicino alla testa.

Il primo vive nei pori e nei follicoli dei capelli. Il secondo, di solito nelle ghiandole sebacee, come dettagliato da BBC News.

Era il lontano 1842 quando gli scienziati scoprirono questi piccoli abitanti del nostro viso. A quanto pare, in gran numero.

Non è del tutto chiaro quale funzione servano. Alcuni esperti credono che mangino i batteri sulla pelle, altri che puliscano il viso dalle cellule morte della pelle o dall’olio delle ghiandole sebacee.

Quello che si sa è che si riproducono sul viso. Approfittano della notte per deporre le uova, di solito intorno al luogo in cui vivono.

Non sono noti per essere dannosi per la pelle e anche se sono implicati nel problema della pelle noto come rosacea, non significa che lo causino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *