Vuoi fare la tortilla de patatas buona come Carlos Herrera? Segui questi consigli e ci riuscirai

La frittata di patate è il fiore all’occhiello della gastronomia spagnola. Un piatto che riunisce il meglio della tradizione della nostra cucina con l’innovazione che negli ultimi decenni ha raggiunto i nostri chef più selezionati. Un piatto che sa di casa della mamma, di un bar di una vita, del nostro appartamento da studenti o di un pasto in famiglia con i nostri figli.

Un piatto così diffuso, naturalmente, ha ricette per tutti i gusti, dalle tortillas più compatte a quelle più liquefatte, che si possono quasi bere con una cannuccia. E naturalmente, c’è sempre l’eterno dibattito: con o senza cipolla?

Gli ingredienti di base, tuttavia, sono chiari: uovo, patata e olio d’oliva. Tre ingredienti fondamentali nella nostra dieta, che forniscono anche molti nutrienti essenziali.

L’uovo, fondamentale nella frittata di patate e un alimento molto completo

L’uovo, l’ingrediente fondamentale della frittata di patate, è uno degli alimenti più completi che possiamo mangiare, poiché contiene la maggior parte dei macronutrienti necessari alla vita umana. Infatti, l’uovo di gallina contiene tutto il cibo necessario affinché una singola cellula fecondata diventi un piccolo pulcino.

Le uova contengono proteine, grassi sani e una grande quantità di vitamine e minerali, tra cui il 9% della dose giornaliera raccomandata di vitamina B12, il 15% della RDA di vitamina B2, il 6% di vitamina A, il 22% della RDA di selenio e molti altri nutrienti come calcio, ferro, potassio, zinco, manganese o vitamina E.

Tutto questo con una quantità relativamente bassa di kilocalorie: un uovo grande contiene circa 80 kcal, con sei grammi di proteine di alta qualità e cinque grammi di grassi. La maggior parte di questi nutrienti sono concentrati nel tuorlo, mentre il bianco è solo proteina.

ctv-o3x-food-1290636 1920

La patata per la frittata, che non rilascia troppa acqua

Le patate sono una grande fonte di vitamine e minerali, come il potassio e la vitamina C. Questo tubero è composto principalmente da carboidrati e contiene anche moderate quantità di proteine e fibre, con quasi nessun grasso. Inoltre, la patata contiene il 77% di acqua, l’elemento fondamentale per la vita.

Le patate sono composte principalmente da carboidrati, soprattutto sotto forma di amido. A seconda del tipo di patata e del modo in cui viene cucinata, questi carboidrati possono costituire tra il 66 e il 90% dei nutrienti del tubero. L’ideale per fare una buona frittata di patate è scegliere patate secche o kennebec, per evitare che rilascino troppa acqua quando vengono fritte.

La frittata di patate ha o non ha la cipolla?

Questo è senza dubbio il grande dibattito che viene in mente quando si parla della frittata di patate. La frittata deve avere la cipolla o no? Un dibattito che ha diviso la società spagnola per decenni e non ha ancora trovato una risposta. Per lo chef Alberto Chicote, uno dei volti più noti della cucina spagnola, non si discute: la frittata deve avere la cipolla.

Tortilla senza cipolla. pic.twitter.com/BfdEzko5jS

– Alberto Chicote (@albertochicote) August 23, 2019

Altri puristi ritengono che la frittata non debba portare cipolla, perché può coprire il sapore degli elementi protagonisti, l’uovo e le patate.

In ogni caso, se scegliamo di includere la cipolla nella nostra frittata di patate, è essenziale scegliere bene le proporzioni: un chilo di patate per ogni otto uova e con esso una cipolla di media grandezza.

L’olio, extravergine d’oliva e caldo

Il composto di patate e cipolla deve essere coperto di olio freddo. Una volta mescolato, viene messo a fuoco alto fino a quando gli ingredienti cominciano a friggere. Quando le patate cominciano a cambiare colore, è il momento di abbassare un po’ il fuoco e lasciarle cuocere più lentamente.

La frittata della mamma. Come quello di tutte le madri, e un po’ di più

Un post condiviso da C. Herrera Placeres De España (@carlosherrera2017) on Jul 28, 2018 at 5:56 PDT

Quando si fa una frittata di patate, bisogna stare molto attenti e non saltare nessuna di queste raccomandazioni

  • Lasciare riposare la miscela degli ingredienti della frittata: Una volta che le patate (e la cipolla) sono state adeguatamente fritte, è il momento di mescolarle con le uova sbattute. Quando l’impasto è finito, è importante lasciare riposare gli ingredienti per una decina di minuti. Questo permette alle patate di immergersi bene e all’uovo di scaldarsi.
  • Evitare di avere una frittata bruciata o cruda: la perfetta frittata spagnola deve essere ben cotta all’esterno e cremosa all’interno. Per evitare una sproporzione tra l’interno e l’esterno, è importante cuocerla a fuoco basso.
  • Girare bene la frittata affinché non si rompa: Girare la frittata è il momento più delicato di tutto il processo. È importante che ci sia abbastanza olio d’oliva nella padella e girare la frittata con decisione, senza paura.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *